Tortona si sta rivelando sempre di più una città che mira a valorizzare talenti artistici che per motivi forse  non hanno ottenuto la notorietà che meritavano.

Succede con la bellissima mostra dell’architetto Guido Frette in visione presso la Biblioteca Civica e succede nuovamente con “Gli itinerari artistici di Arcangelo Leonardi” la mostra inaugurata sabato dall’assessore Marzia Barbieri dedicata all’artista Siciliano deceduto 26 anni fa ad Aosta e realizzata nel centenario della nascita.


Abbiamo visitato la mostra e siamo rimasti colpiti dalla varietà di generi e opere realizzate tutte con sapiente maestria, da questo artista nato a Catania nel 1916 ma che ha sviluppato la sua vena artistica a Roma dove è anche diventato giornalista e ha fondato la rivista “AL2- Rivista di arte cultura e attualità.”

Purtroppo su internet si trova davvero poco di abile artista che viene valorizzato grazie ai tre figli Andrea (figlio d’arte) Carlo e Marcello Leonardi che hanno realizzato un catalogo esaustivo e molto vario delle opere del padre, intervallandolo con scritti di critici d’arte descrizione della personalità del padre e tanto altro.

Arcangelo Leonardi ha realizzato molte opere con tecniche diverse: pittore e scultore oltre che giornalista, ma soprattutto artista e la mostra a Tortona ne rappresenta forse, una delle essenze migliori perché sono esposte opere con tante tecniche diverse, valorizzano la verve ma soprattutto l’essenza dell’artista.

La mostra si svolge a Palazzo Guidobono dal 17 dicembre 2016 al 29 gennaio 2017 col seguente orario:
– giovedì e venerdì dalle 16 alle 19
– sabato e domenica dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 16 alle 19
– chiusura sabato 25 dicembre, sabato pomeriggio 31 dicembre e domenica 1 gennaio

Due figli dell’artista con il curatore della mostra