Nell’ambito dell’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti in città e nell’hinterland, i Carabinieri della Stazione di San Salvatore Monferrato hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti un 35enne pregiudicato residente in provincia, contestualmente denunciato per porto di oggetti atti a offendere.

Nel pomeriggio dell’11 novembre, i militari della Stazione di San Salvatore fermavano l’uomo alla guida della sua auto lungo la SP 63 nei pressi di Villabella e, visti i suoi precedenti penali, lo sottoponevano a perquisizione personale estesa al veicolo. Nelle sue tasche veniva rinvenuta una confezione di fazzoletti contenente due involucri di cellophane termosaldati risultanti contenere ciascuno 0,5 grammi di cocaina. Inoltre, lo stesso deteneva un involucro contenente un grammo di marijuana e, sul lato del sedile di guida, un pesante tubo in rame rivestito di gomma e lungo circa 60 centimetri. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire e sequestrare due bilancini elettronici di precisione, due coltelli con evidenti residui di hashish, 2,5 grammi di mannite, sostanza usata per tagliare lo stupefacente, un foglietto scritto a mano con i nomi di acquirenti di stupefacenti e delle cifre pagate nonché la somma di 200 euro in banconote di piccolo taglio.


L’uomo veniva arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Alessandria fino alla mattina del 12 novembre, quando il magistrato di turno ne disponeva la liberazione.