I Carabinieri della Stazione di Valenza hanno arrestato per tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale HYSA Mehmet, albanese di 45 anni,  colpito anche dall’ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale perché clandestino.

Alle 22.00 circa del 23 novembre, una pattuglia di Valenza si portava presso una sala slot a seguito della segnalazione di una dipendente del locale minacciata da un albanese.


Giunti sul posto, i militari trovavano il 45enne seduto che beveva una birra e la dipendente dell’esercizio pubblico impaurita e in lacrime. La donna, secondo l’accusa, riferiva che l’albanese l’aveva più volte molestata, pretendendo inoltre di avere da lei 50 euro sotto la minaccia di sfasciare il locale.

Mentre i militari ricostruivano l’accaduto e identificavano il 45enne, noto autore di fatti analoghi, lo stesso, visibilmente ubriaco, sempre secondo l’accusa, li provocava anche con atteggiamenti violenti e minacce di morte. Condotto all’esterno del locale e perquisito, l’uomo spintonava uno dei militari, cercando di colpirlo, venendo quindi immobilizzato e ammanettato.

Accompagnato in caserma e arrestato, veniva trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Alessandria in attesa della direttissima svoltasi nel pomeriggio odierno con la convalida dell’arresto e la sottoposizione agli arresti domiciliari e il rinvio dell’udienza al prossimo 22 dicembre.