I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato per possesso di arnesi da scasso due cittadini georgiani di 37 e 41 anni, con precedenti di polizia. Il 41enne è stato deferito anche perché clandestino sul territorio nazionale.

A seguito di informazioni sul verificarsi di alcuni furti in abitazione nel quartiere Galimberti, la Compagnia Carabinieri di Alessandria, analizzando gli orari in cui erano avvenuti, aveva disposto l’esecuzione di servizi specifici e, nella serata del 13 novembre, sorprendeva i due georgiani mentre si aggiravano nella zona di via Don Giovine a bordo di biciclette. Fermati e perquisiti, gli uomini venivano trovati in possesso di un cacciavite di 35 centimetri, di un set di chiavi multiuso, di un coltello multiuso e di una scheda in plastica, generalmente usata per l’apertura delle serrature a scatto mediante introduzione nelle fessure delle porte. Il tutto veniva sequestrato e i due denunciati all’Autorità Giudiziaria per possesso di arnesi atti allo scasso.


 

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato per porto abusivo di arma da taglio un cittadino italiano di 37 anni. Una pattuglia interveniva nella mattinata del 10 novembre presso il Palazzo di Giustizia di corso Crimea perché una guardia giurata in servizio di vigilanza alla struttura aveva segnalato la presenza di un uomo che aveva tentato di entrare nel palazzo con una coltello. Giunti sul posto, i militari accertavano che l’uomo aveva con sé un borsello, che aveva messo sul nastro trasportatore del sistema di sicurezza e attraverso il quale le guardie giurate avevano notato la presenza del coltello.

L’uomo veniva fermato dai militari intervenuti che procedevano a sequestrare il coltello e a denunciarlo all’Autorità Giudiziaria.

 

I Carabinieri della Stazione di Solero hanno denunciato per porto abusivo di arma da taglio un cittadino rumeno di 42 anni, senza fissa dimora. Una pattuglia, nel primo pomeriggio del 13 novembre, lungo la SP 10 nei pressi della zona industriale, controllava un furgone con targa rumena e il suo conducente, sottoponendoli a perquisizione. In un cassetto portaoggetti, i militari rinvenivano un coltello a serramanico lungo 22 centimetri e un cutter.

Le armi da taglio venivano sequestrate e l’uomo denunciato all’Autorità Giudiziaria.