I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno arrestato per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di arnesi da scasso Pasquale Pollice, di 43 anni, e Roberto Ferrandes.

Il risultato è stato raggiunto grazie alla preziosissima e immediata comunicazione anonima al 112 effettuata da un cittadino che, intorno alle 22.15 del 23 novembre, segnalava in via Lanza la presenza di due persone che, avvicinatisi alla porta di un condominio, iniziavano ad armeggiare sull’infisso.


Sul posto giungevano immediatamente due gazzelle del Radiomobile che sorprendevano i due ladri in flagranza, con gli arnesi da scasso ancora in mano, nel tentativo di aprire il portone condominiale. Datisi alla fuga, venivano subito raggiunti e ammanettati.

A seguito di perquisizione, i due venivano trovati in possesso di un palanchino, una leva in ferro opportunamente modificata, pinze, cacciaviti e chiavi inglesi, mentre, su un’autovettura che avevano lasciato poco distante e di proprietà di uno dei due, veniva rinvenuto uno zainetto contenente torce, chiavi inglesi, martelli e una corda con un gancio a uncino.

Tutti gli arnesi da scasso venivano sequestrati e i due venivano arrestati per tentato furto aggravato e possesso di arnesi da scasso.

Posti agli arresti domiciliari in attesa di processo, il Pollice veniva condannato a 20 mesi di reclusione e rimesso agli arresti domiciliari, mentre il Ferrandes veniva condannato a otto mesi di reclusione con pena sospesa e conseguente immediata liberazione.