Nasce a Tortona 1932 e muore nel 2014, si occupa dei mezzi da agganciare alle automotrici per il trasporto delle merci

Alessandro Acerbi ha in tasca la Laurea in Giurisprudenza, conseguita all’Università di Genova, un titolo di studio di tutto rispetto, tuttavia preferisce seguire il settore dei trasporti ove, dopo una notevole esperienza in Spagna, propone al fratello Giovanni, di avviare un’attività in proprio.


Chi di noi mai ha visto la scritta ACERBI, sotto il cassone di un autotreno?

Ebbene, quel rimorchio è stato prodotto nella nostra terra, nella provincia di Alessandria, un nome apparso per le immense strade del globo, nel retro degli autoveicoli per mezzi pesanti.

Alessandro è stato Presidente, Consigliere Delegato del rinomato marchio Acerbi Veicoli Industriali, una realtà nata sul nostro suolo, volta a produrre mezzi per soddisfare il trasporto dei prodotti provenienti o diretti da/alle aziende sparse nei cinque Continenti.

L’attività ha preparato ogni tipo di carrozzeria industriale, dai rimorchi semplici, a quelli con cassoni chiusi; dalle botti cilindriche, alle cisterne attrezzate per il trasporto di GIPL, metano, etilene, … e così via, secondo le esigenze della clientela.

La sede di Castelnuovo Scrivia è attiva da parecchi anni, nel 1983 ha sostenuto un accordo di collaborazione tecnica con la Freuhauf Corporation USA di Detroit, un nome affermato in questo settore industriale a livello universale.

                                                                                     Franco Montaldo