Come abbiamo ipotizzato stamattina scrivendo l’articolo è stata la gelosia a spingere una giovane di 22 anni, ieri sera, ad accoltellare il convivente.

E come abbiamo annunciato stamattina, puntali sono arrivate le delucidazioni della Polizia sulla’avvenimento dopo l’intervento avvenuto  nel quartiere Le Logge, in una traversa di corso Genova.


In seguito alle segnalazioni allarmate dei vicini di casa gli agenti della volante 113, giunti immediatamente sul posto, si imbattevano nel corpo di una persona distesa a terra, sanguinante e con gravi difficoltà respiratorie.

Secondo la ricostruzione effettuata dalla Polizia, al suo fianco c’era una giovane donna, in stato di grave prostrazione, disperata per l’esito della sua furia cieca, che presentava imbrattamenti ematici sugli indumenti e sulle mani. Nell’attesa dell’arrivo del personale del 118, prestava le prime provvidenziali cure un medico, residente nell’area, prontamente accorso a seguito delle urla udite.

I primi accertamenti compiuti nell’immediatezza permettevano di ricostruire la presunta dinamica dei fatti: i due giovani (22 anni lei e 31 anni lui) trasferitisi a Ventimiglia da poche settimane, ma uniti da un lungo legame sentimentale, avevano avuto una lite per motivi di gelosia sviluppatasi in maniera inaspettatamente cruenta, tanto che lei, brandendo un coltello da cucina inferiva un fendente al fianco destro del compagno procurandogli una grave lesione dell’emitorace, che interessava anche il polmone.

L’episodio di sangue si è svolto nell’abitazione, ma l’uomo, nel tentativo di sottrarsi alla violenta reazione della convivente, si allontanava giungendo in strada dove esausto rovinava a terra.

La donna, presa in consegna dagli operatori di Polizia, ammetteva fin da subito le sue responsabilità e si mostrava disperatamente pentita del gesto compiuto; tratta in arresto per tentato omicidio dagli agenti del Commissariato di Polizia di Ventimiglia, nella mattinata odierna è stata accompagnata nel carcere di Genova Pontedecimo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il giovane, trasportato prima al pronto soccorso dell’ospedale di Sanremo, è stato trasferito d’urgenza all’ospedale di Genova, ove si trova in prognosi riservata.