Durante i giorni di maltempo un ruolo importante nel Golfo Dianese (e non solo) lo hanno svolto i volontari del Gruppo di Protezione Civile di Cervo che fino a giovedì hanno controllato il territorio comunale intervenendo a Capo Cervo, insieme ai Carabinieri, per rimuovere una piccola frana e nella giornata di ieri, su richiesta della Prefettura di Imperia hanno inviato tre persone munite di fuoristrada e idrovore ad aiutare i Vigili del fuoco e le altre forze di Protezione civile a ripulire e mettere insicurezza la zona.

“Il nostro compito principale – dice il presidente Carlo Farné – è ovviamente quello di controllare il territorio del Comune di Cervo perché noi operiamo qui e abbiamo anche una convenzione col Comune, mentre altri centri hanno i loro operatori, tuttavia quando abbiamo richieste come quelle di andare a Vessalico o anche negli altri comuni del Golfo, chiediamo l’autorizzazione al Sindaco e nel caso non ci siano emergenze a Cervo ed abbiamo volontari disponibili a quel tipo di lavoro li mandiamo.”


Nel Golfo, ovviamente hanno operato anche le altre squadre della Protezione Civile nei territori di loro competenza.