Nella giornata di ieri, lunedì 7 novembre, la Giunta comunale di Diano Marina ha approvato i lavori di abbattimento e allargamento del sottopasso che collega il centro a via Saponiera e via Diana San Pietro, meglio conosciuto come “Pontino”.

Il progetto, realizzato a complete spese della rete ferroviaria Italiana, è stato predisposto a tempo record dall’ ’Ingegnere  Giovanni Rolando che lo ha consegnato venerdì in municipio e si avvale di una corposa documentazione composta da ben  17 tavole.


la spesa complessiva di tutto l’intervento, compresa la progettazione, le analisi e indagini geologiche ammonta complessivamente ad 88.171, che poi è la somma erogata da RFI.

Per i lavori veri e propri compresi costi della sicurezza, il Comune ha fissato una somma di 60 mila euro, di cui però solo 58.840 saranno oggetto del ribasso d’asta. Vista la situazione d’urgenza il Comune inizierà subito l’iter per l’assegnazione dei medesimi che visti i tempi ristretti verrà effettuato quasi certamente a trattativa privata cioé interpellando un numero ristretto di soggetti che entro il più breve tempo possibile dovranno formulare un’ offerta sulla base della quale il Comune assegnerà i lavori.

Come abbiamo anticipato ieri si andrà come minimo alla prossima settimana. Sempre ché, nel frattempo, RFI abbia concluso i “suoi”lavori perché altrimenti, correre non sarebbe servito a nulla.

Di seguito i dati tecnici del progetto approvato dalla Giunta-Chiappori

costi-pontino