Il recupero di Palazzo Muzio sede del tennis (nella foto) e di Villa Scarsella nonché interventi per mobilità sostenibile e dolce nel centro storico oltre a riqualificazioni urbane e nuove pavimentazioni.

Questi i progetti relativi alla valorizzazione del patrimonio pubblico inseriti nel “Piano di Rigenerazione Urbana” recentemente approvato dal Comune di Diano Marina che potranno essere realizzati se la domanda di finanziamento al 33% presentata alla Regione Liguria verrà accolta ottenendo fondi e agevolazioni.


Il vice sindaco e assessore ai lavori Pubblici Cristiano Za Garibaldi

Il vice sindaco e assessore ai lavori Pubblici Cristiano Za Garibaldi

“L’idea dell’Amministrazione comunale – dice il vice Sindaco Cristiano Za Garibaldi – comporterà la rivisitazione di importanti edifici storici si restaureranno spazi storici restituiti alla città, come spazi museali polivalenti a Palazzo Muzio, piccolo Auditorium alla Cappella di Villa Scarsella e la sistemazione di centraline per mobilità elettrica nel centro storico.”

Il progetto complessivo redatto dallo studio dell’architetto Roberto Burlando di Genova che prevede anche la realizzazione di interventi di edilizia sociale di cui parleremo in un prossimo articolo, ammonta a circa 600.000 euro, di cui 150.000 saranno finanziati dalla Regione Liguria, circa 240.000 deriveranno dalla valorizzazione di un immobile di proprietà dell’amministrazione comunale e la restante quota di circa 200.000 verranno finanziati dal comune.

I prossimi mesi vedranno gli uffici di IRE e della Regione Liguria impegnati all’analisi delle domande di finanziamento, con la speranza che questo importante progetto di rigenerazione urbana abbia inizio.