Amministratori comunali, appassionati ma anche tange gente comune, domenica pomeriggio a Tortona per la presentazione del quadro “Dannazione” di Angelo Barabino che il nipote Paolo ha voluto regalare al Comune a condizione che sia esposto.

Una vicenda lunga 11 anni che si è conclusa nel migliore dei modi. E’ dal 2005 ai tempi del sindaco Marguati che Paolo Barabino, nipote del famoso pittore aveva intenzione di regalare il quadro ai tortonesi e finalmente grazie anche all’intervento dell’assessore alla cultura Marcella Graziano, la vicenda è arrivaata a conclusione e il quadro è stato esposto al pubblico, nelle sale superiori della Biblioteca di via Ammiraglio Mirabello,


I ringraziamenti sono stati fatti dalla stessa nella sala convegni della Biblioteca gremita in ogni ordine di posto.

Di datazione incerta e collocata verso il 1940, quindi nell’ultimo decennio dell’attività del pittore, è una delle sue opere di carattere sociale, sempre purtroppo attuali, segnata dalla figura dantesca e massiccia di Caino che si allontana disperata dal corpo del fratello, richiamo evidente al conflitto mondiale che in corso.

Le caratteristiche dell’opera sono state illustrate dal critico d’arte Marco Galli.

graziano-galli