Alessandria ha un punto di riferimento istituzionale per sarti, sarte ubicato proprio davanti la storica Chiesa di San Lorenzo, aperto da Alloro Pio, sposo di Luciana Viscardi verso la fine degli anni trenta, tuttora in piena attività

 

La nostra città, nel suo cuore, vanta un’attività commerciale affacciata a via San Lorenzo, proprio dirimpetto alla Chiesa dedicata al Santo del 10 Agosto, di pascoliana memoria.


Ebbene quel cantuccio è stato aperto, or son 85 anni, da Pio Alloro, sposo della nostra Luciana la quale ha superato il secolo di longevità, ora ospite della casa di riposo Brizio di Sale, «affettuosamente accudita», come asserisce con una punta d’orgoglio, nonostante le scarseggiano un po’ la vista, nonché l’udito, con la profonda nostalgia della sua casa, affacciata su piazza Valfrè, nella città di Alessandria per lei «la più bella del mondo».

La vita, come tutti i centenari, non è stata sempre lieta! Afferma: «Non rinnego nulla, Dio mi ha dato tanto anche se non mi sono mancati i dolori», certamente allietata da un lavoro di cui è stata protagonista, condiviso con il suo sposo, insieme fra quelle minuzie delicate, capaci di regalare eleganza ai capi d’abbigliamento per la notte, per il giorno, per le cerimonie importanti, create apposta per sottolineare l’abilità dei disegnatori, delle sartorie artigiane, a volte più vicine all’arte: dai bottoni alla passamaneria, ai filati multicolore approntati per abbellire un qualsiasi vestito, un’attività tuttora in pieno sviluppo, anche se da quella lontana inaugurazione si conta poco meno di un secolo.

La gestione è passata, dopo le sue, in altre due mani: nel 1968, nonché alla fine degli anni 90: tuttavia l’impronta lasciata dalla nostra Luciana non ha perso, per così dire, lo smalto da lei improntato; anzi ha proseguito con lo sesso vigore di quel lontano anno trenta.

Tuttora, come racconta Luciana Viscardi, vive «incapsulata nell’isolamento» pur avendo vissuto un’esistenza, dopo l’attività, espressa nel volontariato: s’è occupata della Caritas; dell’ufficio Missionario; della Cattedrale, la sua parrocchia, quale figura di rilievo, punto di riferimento per la sua disinteressata disponibilità.

Il suo rapporto con l’automobile è stato grandioso, al volante fino all’ ottantottesimo anno d’età quando, il seguito alla carenza dei riflessi, a malincuore, ha deciso,  di … appendere al chiodo il volante … per la sicurezza del prossimo.

                                                                            Franco Montaldo