Si avvertono nella parte nord di Tortona, soprattutto verso le sette del mattino, ma non solo. Stiamo parlando dei miasmi che da qualche tempo sono tornati ad infastidire migliaia di abitanti. La situazione era diventata così preoccupante che il Comune ha deciso di intervenire più volte.

Ieri su iniziativa dell’Amministrazione Comunale, anche in considerazione del fatto che nell’ultimo periodo è aumentato il numero di segnalazioni pervenute da parte di cittadini che avvertono fenomeni odorigeni fastidiosi nella zona nord della Città, si è tenuto un incontro a Palazzo Comunale con Arpa e Provincia di Alessandria, alla presenza dei rappresentanti dei tre impianti SRT, Gestione Acqua e Eco Progetto.


L’Amministrazione Comunale di Tortona, terminato il monitoraggio trimestrale iniziato a luglio e realizzato grazie alla collaborazione dei cittadini che hanno annotato su apposite schede di rilevazione data ora e intensità degli odori percepiti, ha voluto richiamare l’attenzione di tutti affinché si possa addivenire a comprendere le cause dei miasmi e definire le possibili azioni da intraprendere per porvi rimedio.

E’ in corso la raccolta delle schede relative al mese di settembre, dopodichè l’ARPA, avvalendosi dei competenti Uffici Regionali, potrà avviare l’indagine odorimetrica, che terrà conto di tutti i dati acquisiti, comparandoli con le informazioni sull’andamento dei venti e con le caratteristiche delle attività presenti sulla zona campione d’indagine.

“Ringrazio tutti i cittadini che hanno collaborato alla rilevazione, dichiara l’Assessore all’Ambiente Davide Fara, consentendo di acquisire informazioni il più possibile puntuali e precise. Prosegue ora l’indagine olfattometrica a cura di ARPA, per individuare le principali fonti di emissioni odorigene, l’impatto che queste hanno sul territorio e la valutazione delle componenti che le innescano. L’Amministrazione Comunale di Tortona continuerà a mantenere alta l’attenzione su questa problematica, al fine di risolvere un disagio che da tempo interessa parte della Città”.