Incredibile ma vero: se ne parla da tempo, ci sono stati incontri e accordi tra il Comune di Diano Marina e le Ferrovie, ma soltanto ieri, venerdì 28 ottobre, a meno di 96 ore da quello che potrebbe essere l’inizio dei lavori di abbattimento del sottopasso  (ma inizieranno davvero il 2 novembre?) la Regione Liguria ha approvato il documento che prevede l’avvio dei lavori.

Questo sottopasso, escluso il guado sul fiume, è l'unica strada diretta che collega la nuova stazione di Diano al centro. Se non si allarga i bus non possono passare e il collegamento con mezzi pubblici non può essere effettuato

Questo sottopasso, escluso il guado sul fiume, è l’unica strada diretta che collega la nuova stazione di Diano al centro. Se non si allarga i bus non possono passare e il collegamento con mezzi pubblici non può essere effettuato

Lo dichiara la stessa Regione in un comunicato giunto ieri pomeriggio che pubblichiamo integralmente di seguito.


 

IL COMUNICATO

“Come Regione ci siamo fatti carico del problema della strada di accesso alla nuova stazione ferroviaria di Diano, realizzata nell’ambito del nuovo tracciato da Andora a San Lorenzo al mare, che ad oggi non era ancora stato risolto. Abbiamo recepito l’appello del sindaco di Diano e promosso un accordo tra RFI e il Comune per favorire i collegamenti tra il centro cittadino e la nuova stazione”. Lo comunica l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giacomo Giampedrone, dopo l’approvazione oggi in Giunta dell’intesa che porterà alla demolizione di un sottopasso dell’attuale linea ferroviaria che impedisce il collegamento tra l’Aurelia e la viabilità esistente. “Per riuscire a risolvere un’eredità pesante relativa alle difficoltà di collegamento tra la nuova stazione e la viabilità esistente abbiamo promosso una serie di sopralluoghi – spiega l’assessore Giampedrone –   e favorito l’attuale accordo che porterà all’abbattimento di un piccolo sottopasso esistente, per realizzare un nuovo collegamento più ampio dove far transitare il mezzo pubblico, in attesa di una soluzione definitiva da individuare dopo il 12 dicembre quando aprirà la nuova tratta ferroviaria tra Andora e San Lorenzo”. L’attuale sottopasso verrà demolito nel periodo tra il 2 e l’11 dicembre quando la linea ferroviaria verrà interrotta per i lavori che RFI deve fare a Capo Mele. Il costo del sottopasso è di circa 88.000 euro, resi disponibili da RFI su un progetto del Comune di Diano Marina.