La notizia è arrivata oggi ed è inserita in un investimento complessivo di 350 mila euro che prevede la stesura anche di altri progetti.

Ci riferiamo al programma annuale delle progettazioni affidate ad Ire, un documento approvato dalla Giunta Regionale della Liguria con l’indicazione delle priorità che riguardano in modo omogeneo tutto il territorio regionale e sono il frutto del confronto tra Regione e enti locali.


Tre i filoni indicati e in quello delle “emergenze infrastrutturali” è stata inserita la progettazione della viabilità di collegamento tra la nuova fermata ferroviaria di Diano e la viabilità costiera.

“Sono soddisfatto del lavoro svolto – afferma l’assessore regionale alle Infrastrutture e Difesa del Suolo, Giacomo Giampedrone – e in particolare dell’interlocuzione efficace e costruttiva con tutte le amministrazioni liguri: insieme abbiamo saputo trovare una sintesi delle priorità.. E’ evidente, poi, che i tempi di realizzazione dei progetti da parte di Ire sono diversi: in alcuni casi agisce su progettualità pronte a partire, mentre in altri progetta e programma il futuro con interventi di indirizzo, come nel caso delle piste ciclabili nel ponente”.

Circa l’operato di Ire, Giampedrone sottolinea che “si rivela, oggi più che mai, la flessibilità della nostra società ingegneristica, che si adatta alle esigenze del territorio e amplia le proprie competenze, dando risposte concrete al territorio non solo sul fronte infrastrutturale ma anche con la progettazione di interventi di difesa del suolo e manutenzione dei versanti”.

Tra gli interventi in cantiere anche in cantiere anche interventi di progettazione di indirizzo relativa a piste ciclabili in aree di particolare pregio paesaggistico-ambientale e turistico (nelle tratte comprese tra Savona e Celle Ligure e tra Imperia e Potedassio).