Molti genitori di Diano Marina sono preoccupati per i loro che figli che ogni giorno prendono il treno per recarsi a scuola presso gli istituti superiori di Imperia e dal 12 dicembre prossimo con l’entrata in funzione della nuova linea ferroviaria che transita a monte, rischiano letteralmente di rimanere a piedi perché ad oggi non sono stati ancora predisposti collegamenti con mezzi pubblici  tra il centro e la nuova stazione ferroviaria che si trova a tre Km di distanza nel Comune di Diano San Pietro.

Come noto, ci sono problemi che riguardano l’allargamento della strada che oggi non è percorribile dagli autobus e che verrà ampliata dal Comune di Diano a spese della Rete Ferroviaria Italiana (RFI).


Soltanto nella giornata di martedì però il Comune di Diano Marina ha approvato la delibera con la quale, sulla base di un protocollo d’intesa con RFI, approvato solo il 20 settembre scorso,  ha stabilito di dare il via alla procedura di allargamento del sottopasso, meglio conosciuto come “Pontino” opera necessaria che consentirà a Riviera Trasporti di predisporre un piano -corse da e per la nuova stazione.

Il timore di tanti dianesi è che, tra bando, procedure di appalto e perdite di tempo varie, non si faccia in tempo a realizzare in tempo l’opera.

Due mesi sembrano tanti, ma in realtà rischiano di essere pochissimi, conoscendo la burocrazia italiana e i vari “passaggi” necessari alla realizzazione dell’opera, ma il sindaco di Diano marina, Giacomo Chiappori è certo di riuscirci.

“Se non viene il finimondo e non  succede qualcosa di veramente imprevisto – dice il primo cittadino –  garantisco che la nuova stazione di Diano Marina sarà collegata al centro urbano in tempo utile e cioé che lunedì 12 dicembre con l’entrata del nuovo orario ferroviario i collegamenti saranno operativi e funzionanti. I lavori di allargamento del pontino non necessitano di procedura articolata di appalto ma posiamo agire in modo snello acquisendo i preventivi da un numero ristretto di aziende e questo ci consentirà di assegnare i lavori in breve tempo.”

La sicurezza di Chiappori, però deriva anche da un altro aspetto: “L’impresa che effettuerà i lavori – conclude il sindaco di Diano marina – dovrà garantire per iscritto che i lavori saranno conclusi entro l’ 11 dicembre, per cui credo che salvo avvenimenti davvero imprevisti e al momento non preventivabili sono certo che per l’entrata in funzione della nuova linea ferroviaria, noi saremo pronti.”