Lo abbiamo anticipato noi ieri sera e adesso è arrivata l’ufficialità con la delibera della Giunta comunale di Diano Marina all’albo pretorio.

Ci riferiamo ai lavori di allargamento del cosiddetto “pontino” che con sentiranno agli autobus di Riviera Trasporti di collegare la nuova stazione di Diano marina con il centro cittadino.


Si tratta della convenzione che è stata stipulata il 20 settembre scorso  tra Comune e Rete Ferroviaria Italiana che come abbiamo anticipato ieri pagherà tutte le spese per l’attuazione dell’opera edilizia che ammontano a 88 mila euro. I lavori saranno realizzati a cura del Comune di Diano Marina  e consistono nella demolizione dell’attuale manufatto ferroviario, in corrispondenza della sponda sinistra del torrente Evigno, in modo da allargare la strada esistente, che ad oggi è interessata da un sottopasso di ridottissime dimensioni, tali da non consentire il transito di mezzi diversi da autovetture.

Questa  soluzione è resa possibile dalla dismissione anticipata della linea a far data dal 2 novembre prossimo quando Rfi ha in programma di effettuare alcuni interventi nella galleria di Capo Mele, che determineranno il blocco della circolazione nella tratta Andora – Imperia.

La somma di 88 mila euro rappresenta l’importo massimo trasferibile da RFI al Comune di Diano per i lavori che dovranno essere ultimati nel più breve tempo possibile e comunque entro il 12 dicembre altrimenti Riviera Trasporti non potrà garantire il collegamento diretto e più breve col Comune.

“Questo intervento – dice il sindaco Giacomo  Chiappori – pur se importante  è provvisorio rispetto al progetto di viabilità che la nuova stazione deve avere e che fa parte dell’accordo di programma. Un intervento grosso che ci consentirà di arginare il fiume, allargare via Saponiera, occupare parte del sedime e fare una rotonda sull’Aurelia”.

“Il Comune di Diano – aggiunge il sindaco – si impegna a fare quanto possibile, stante l’urgenza e la necessità di garantire quanto previsto dalla Legge Regionale 31/98 e dalla Legge regionale 07 novembre 2013, n. 33 sul Trasporto Pubblico Locale, per progettare l’opera, acquisire i necessari pareri e nulla osta, anche con la collaborazione degli uffici regionali, appaltare ed eseguire l’opera provvisoria come sopra sinteticamente descritta, prima dell’apertura della nuova linea ferroviaria, fissata per il 12/12/2016.”