Il presidente Anci Paolo Valvassore

Il presidente Anci Paolo Valvassore

Un’ assemblea in seduta pubblica dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance) della provincia di Alessandria in seduta pubblica. Non accadeva da tempo, perché questa iniziativa era stata sospesa da tempo a  causa della crisi.

Adesso però, col, nuovo presidente, Paolo Valvassore ha deciso di ripristinare questo appuntamento pubblico, che si è svolto lunedì pomeriggio all’aula magna della sezione alessandrina del Politecnico di Tortino, in via Teresa Michel, ed è stato un successo.


Tra i partecipanti, infatti c’erano amministratori locali, (fra cui il sindaco di Tortona Gianluca Bardone) e quello di Alessandria Rita Rossa, parlamentari fra cui Bargero, Borioli e Fornaro) assessori e consiglieri regionali e tanti imprenditori provenienti da tutte le zone della provincia hanno fatto capire che i timidi segnali positivi emersi dalla relazione congiunturale dell’Ance presentata giovedì potrebbe rappresentare davvero la svolta alla crisi.

Naturalmente è presto per dirlo, ma la ventata di positività che si respirava all’interno dell’assemblea è stato qualcosa di veramente importante che lascia trasparire quanta voglia abbia il settore edile e delle costruzioni di lasciarsi alle spalle gli anni bui e tornare ad essere un settore con tanto lavoro e tante assunzioni.

Lo ha detto anche il Prefetto di Alessandria, Romilda Tafuri che ha aperto i lavori che ha parlato “a braccio” ma ha espresso concetti importanti, soprattutto ha evidenziato che solo l’Ance può essere lo specchio di quello che sta succedendo perché soltanto questo settore potrebbe dare l’esatta dimensioni se la crisi effettivamente è alla spalle oppure è ancora persistente. Ecco perché i dati del settore e gli indicatori  analizzati dall’Ance rappresentano, forse più di ogni altro, l’esatta dimensione della situazione.

Il Direttore Ance Luigi Tosi

Il Direttore Ance Luigi Tosi

La parola poi è passata al presidente della Provincia Rita Rossa che ha annunciato l’imminente inaugurazione del ponte Meier (ha indicato al data di domenica 23 ottobre) e della volontà di realizzare il secondo ponte sul Bormida.

la parola poi è passata al presidente dell’Ance Paolo Valvassore, che dopo aver illustrato gli ultimi dati del Centro studi dell’Ance ha spiegato più realisticamente la situazione.

“Pensare che tutto si possa ricomporre per ritornare presto ad un sistema pre crisi – ha detto Valvassore – è a nostro avviso irresponsabile e poco utile a una reale riorganizzazione e innovazione di tutto il sistema economico-finanziario imprenditoriale e societario del settore.”

“Se dagli ultimi dati possiamo cogliere un barlume di speranza dopo un quinquennio di lacrime e sangue – ha aggiunto Paolo Valvasassore –  altrettanto seriamente dobbiamo lavorare nei prossimi mesi per consolidare e non vanificare questa prospettiva. Una situazione stagnante o peggio un arretramento sarebbero più devastanti di quello che abbiamo già dovuto sopportare in questi anni. Le imprese non ce la farebbero più.”

L’assemblea generale, dopo la parte pubblica, è continuata nella parte riservata agli iscritti Ance dopo si sono svicserati ancor più dettagliatamente i problemi di tutto il settore a livello provinciale.

Di seguito altre immagini dell’avvenimento.

 

ance-ass3c

ance-ass3b

ance-ass3a

ance-ass2