Sabato 8 e Domenica 9 Ottobre all’interno della galleria della Città Commerciale Oasi di Tortona si terrà la Terza Edizione della “Fiera degli Antichi mestieri”.

In mostra espositori che ancora oggi esercitano i cosiddetti “mestieri di una volta”, veri e propri artigiani che lavorano varie materie prime come il legno e la creta e le trasformano in vere e proprie opere d’arte.


In particolare vedremo all’opera artigiani che si esprimeranno nelle loro performance più creative dove la manualità sarà al centro del loro lavoro.

Ad esempio si potrà osservare come per “magia” e con l’ausilio di un piccolo tornio e dell’abilità delle mani una massa informe di creta assuma velocemente la forma di un elegante vaso pronto per essere cotto nel forno e successivamente decorato; altro angolo “magico” sarà quello dedicato alla costruzione di veri e propri burattini e maschere di legno. Nello spazio dei burattini, troveremo all’opera l’artista Natale Panaro, scultore, illustratore, abile realizzatore di maschere, sculture per il teatro, burattini e marionette.

Novità di quest’anno: laboratorio di tappezzeria tortonese attivo da più di mezzo secolo e rinnovato oggi dalle nuove generazioni con maggiore creatività ed estro che unisce al lavoro artigianale materiali moderni creando elementi di arredo unici e di grande pregio.

Sarà nuovamente presente l’impagliatore di sedie, un mestiere che un tempo si svolgeva in maniera itinerante passando di cascina in cascina, ma ancora oggi richiesto nelle opere di recupero.

Poi ancora esperti in decorazioni pittoriche e restauri , creatori di saponette artistiche, esperti nella lavorazione dei pavimenti in legno specializzati nel recupero di parquet tradizionali.

Tutto questo per dire che partecipare alla “Fiera degli Antichi mestieri” sarà come rivivere le atmosfere di un passato che ancora, se pur raramente, rivive in questi artigiani e nella loro storia ma anche nei giovani che scommettono su una manualità artistica ed artigianale di alto livello.