Come ogni anno, l’ANPI sezione Viguzzolo, con il contributo del Comune di Viguzzolo e dell’Associazione Culturale Viguzzolese, si prepara per la commemorazione dell’8 settembre 1943, che avverrà come di consueto presso il cortile del Comune.

Quest’anno l’evento si dividerà in due momenti che desiderano affrontare due aspetti diversi rispetto agli scorsi anni. Il 2014 era stato segnato dalla messa in scena dello spettacolo teatrale Virginio, sulla vita di Virginio Arzani, partigiano locale; mentre il 2015 era stato preferito il tema della “scelta”. Per il 2016 i temi sono “Le donne nella resistenza” e “Gli Internati Militari Italiani”.


Alle ore 21 inizierà il ricordo dell’8 settembre con la presentazione del libro “Prigionieri di Guerra” Ed. Settegiorni Tortona, che affronta il tema della “resistenza” portata avanti dagli IMI (internati militari italiani) durante la loro prigionia nei Lager del Terzo Reich, e approfondisce l’esperienza della campagna di Russia e la successiva reclusione nei GULag dei soldati imprigionati.
Intervengono
Francesco Vecchi, Art Director

Maria Grazia Milani, Autrice
Giovanni Daglio, Autore

Alle 21:45 circa, a seguito della presentazione del libro, verrà messo in scena lo spettacolo teatrale “Una mattina mi son svegliata… Donne nella Resitenza”, di e con Eleonora Bocchio e Francesca Pasino delle Compagnie Teatrali “Akeron Teatro” e “Giorni Alterni”.
Una performance che propone al pubblico un viaggio emozionale nel cuore delle donne che hanno vissuto la seconda Guerra Mondiale da vicino, svolgendo un ruolo di primo piano nella lotta partigiana, come le staffette e le partigiane stesse, sacrificando ciò che avevano di più caro al mondo come le madri di famiglia, o entrando in confidenza col nemico. Si ringrazia la professoressa Graziella Gaballo per la consulenza storica.

 

La partecipazione è libera e gratuita.