Con l’arrivo dell’autunno e dei suoi colori, la musica dal vivo sul palco della talpa torna scaldare il pubblico giovanile di Imperia e della zona.

Si inizia Sabato 1 ottobre con il concerto di cui potete leggere alla pagina Facebook  https://www.facebook.com/events/310197386004385/
“Olly Riva & the SoulRochets” (https://www.facebook.com/TheSoulrockets) .


Prima e dopo selezione musicale a cura dei “Groove Broothers”
https://www.facebook.com/Groove-Brothers-671222242988476

Durante la serata saranno esposte e proiettate le opere del progetto “We need to pass-Ventimiglia”
https://www.facebook.com/We-need-to-pass-Ventimiglia-797498773698681/

“Probabilmente ai più, il nesso tra rhythm ‘n’ blues e attitudine punk risulta del tutto sconosciuto – dicono gli organizzatori – ma senza scavalcare i nostri confini, la risposta più ovvia arriva da Oliviero Riva, meglio conosciuto come Olly, voce e frontman dei paladini ska punk Shandon che tennero alta la tensione nella scena italiana durante gli anni novanta. Passato negli anni duemila attraverso la band The Fire, oggi Olly è un insegnante di canto piuttosto atipico.Al bando le scale vertiginose e i boriosi pentagrammi, è tramite la passione e la schiettezza mutuata dal punk che il Nostro mette a servizio le proprie capacità vocali per tirare fuori dai suoi allievi la giusta attitudine, in modo da riuscire a reggere un palco senza intoppi. Oltre alla professione diversamente accademica, Olly oggi riscopre una vecchia passione infusa da suo padre in età infantile. Ovvero la sensibilità del rhythm ‘n’ blues e del soul di vecchia scuola. Dunque imbastisce il progetto Soulrockets, un combo di musicisti che ruotano attorno le capacità vocali di Olly, costruendo siparietti vintage dal gusto irresistibile. Dopo una svariata serie di date su e giù per lo stivale rodando la propria scrittura, il progetto arriva oggi a confezionare un vero e proprio disco dal gusto retrò mai troppo calligrafico. Mono2Stereo nasce da una passione sincera per la raffinatezza soul, invocando spettri mai sopiti di una tradizione immune dallo scorrere del tempo.”