A seguito della mancata iscrizione del Derthona FbC 1908, storica squadra di calcio  piemontese e patrimonio della comunità Tortonese al Campionato Dilettanti 2016-2017, nonché la paventata intenzione della proprietà di procedere con la liquidazione della Società, l’Amministrazione Comunale, d’intesa con i Supporters Trust dei tifosi “Noi Siamo il Derthona”, licenziatario esclusivo del marchio Derthona Fbc 1908, sta valutando ogni possibile soluzione per mantenere viva la tradizione calcistica cittadina.

L’intenzione al vaglio è quella di costituire un nuovo sodalizio calcistico che  raccolga l’eredità sportiva e sociale della gloriosa compagine tortonese, attraverso il sostegno delle migliori competenze gestionali, della sponsorizzazione delle migliori realtà produttive ed economiche locali, con la partecipazione attiva dei tifosi cui spetterà un ruolo di “garanti” di una sana gestione amministrativa e contabile, sia verso i tesserati che verso gli altri soggetti coinvolti.


 

A tal fine, l’Assessore allo Sport del Comune di Tortona ha già più volte incontrato i tifosi e sabato mattina ha provveduto a trasmettere una comunicazione al Presidente della FIGC Carlo Tavecchio, al Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Antonio Casentino e al Presidente del Comitato Regionale Piemonte Val d’Aosta LND Ermelindo Bacchetta.

“Considerato infatti il notevole sforzo che si sta mettendo in atto, l’ampiezza dei soggetti coinvolti, la presenza di una tifoseria partecipe e appassionata, spiega l’Assessore Vittoria Colacino, ho ritenuto importante anticipare agli organismi competenti l’intenzione di costituire una nuova realtà. Ritengo, aggiunge l’Assessore, che vada tentata qualsiasi strada percorribile pur di preservare la storia di una squadra che vanta un’esperienza calcistica a livello nazionale, tra le prime matricole iscritte in Piemonte, con alle spalle due campionati di Serie A, nove di serie B e 30 di serie C. Proprio oggi, conclude l’Assessore, ho disposto l’invio di una lettera, indirizzata a tutte le aziende e unità produttive locali, per coinvolgerle e interessarle al progetto cui stiamo lavorando per salvaguardare il patrimonio e la tradizione calcistica della nostra Città”.

Ufficio stampa Comune di Tortona