Al termine della teleconferenza tra le regioni  risultano in partenza per le zone colpite dal sisma, Lazio, Umbria e Marche, le colonne mobili di Friuli Venezia Giulia, Abruzzo e Molise. L’Umbria ha dichiarato la totale autosufficienza per la gestione dell’emergenza.

Le altre regioni hanno dato la loro disponibilità per un totale di 19  moduli di assistenza alla popolazione, ulteriori unità cinofile per ricerca persone disperse, tecnici per la valutazione dei danni e funzionari per l’assistenza ai comuni colpiti.


Il Piemonte ha allestito i propri moduli di assistenza alla popolazione completamente autosufficienti, per un totale di 500 persone. Sono partite le unità cinofile richieste  e la colonna mobile è  pronta a partire e rimane in attesa della conferma da parte del Dipartimento della destinazione.

http://www.regione.piemonte.it/protezionecivile/