“C’è sempre tempo per onorare il proprio tempo, perché comunque ci è stato donato e abbiamo il dovere di viverlo in modo completo, con coscienza, intuito e fatalità. E questo, in sostanza, è tutto.” Alessandro Bellati

 

Si intitola “28” il nuovo singolo e il nuovo album di Alessandro Bellati, cantautore, pianista, compositore ambient music, autore teatrale, conduttore ed anche raffinato intrattenitore.


Fattosi conoscere con il singolo “Monnalisa”, premiato al Festival di Ghedi quale miglior composizione e vincitore del Cantagiro 2009, nonché inserito come colonna sonora del film “La guerra dei corti” programmato in diversi paesi del mondo. “Monnalisa” è inserita nell’album “Parole d’amore”.

Oggi si ripresenta con un nuovo progetto ed una nuova etichetta, Riserva Sonora, facendoci assaporare nove brani come fossero nove portate raffinate su una tavola elegante.

Un album che culla l’ascoltatore con sonorità morbide e mai prepotenti, una sorta di percorso benessere che è ben lontano dal main stream radio televisivo da cui siamo soliti essere travolti negli ultimi anni.

Il singolo che apre questo progetto è “28“, una sorta di filastrocca d’amore che accarezza il cuore.
Realizzato tra la primavera e l’estate 2015 negli studi di Riserva Sonora, sotto le sapienti mani di Paolo Valenti che ha curato anche il missaggio e la masterizzazione, con la produzione artistica di Marco Mori e quella esecutiva di Adriana Rombolà; l’album è stato suonato dallo stesso Bellati al pianoforte, Antonello Palmas al basso, Sandrino Vignolo alla batteria e Mimmo Mirabelli alla fisarmonica.

 

La sua personalità eclettica e la sua profonda sensibilità lo avvicinano alla musica in giovanissima età: comincia a suonare il pianoforte a 8 anni ed a scrivere canzoni all’età di 16 per poi maturare numerose esperienze come autore  teatrale, compositore di ambient music, ideatore e direttore artistico della fortunata rassegna “Impronte Jazz”.

Numerosi sono i successi e le importanti collaborazioni che riguardando Alessandro Bellati nel corso della sua carriera, basta ricordare la decennale collaborazione con Tullio De Piscopo per il quale ha scritto molte canzoni dell’album “Bona Jurnata” del 2007, tra le quali “Vibra” e “Ballando ballando”.

Nell’ ottobre 2015 Alessandro Bellati è nuovamente alla ribalta come autore di “Destino e speranza” per Tullio De Piscopo, singolo scritto per il cd dei 50 anni di carriera del celebre batterista napoletano; la canzone è attualmente in onda su tutte le radio nazionali e brano di punta del tour 2016.

In qualità di Compositore Ambient Music, Alessandro Bellati nel 2000 scrive ed incide un cd di musiche per Rai Trade dal titolo “Tra capo e coda”, mentre tra il 2005 ed il 2006 incide sei album con la Ecousound.

A settembre 2016 uscirà il videoclip di “Navigo a vista”, la traccia di apertura dell’album “28” che potrete ascoltare dal vivo venerdì 26 agosto 2016 ad Acqui Terme, Teatro Romano, ore 21:30.