Un cartello che invitava la gente a non sostare in luogo pubblico durante le manifestazioni di Arena Derthona, prima apparso poi tolto ha scatenato diverse polemiche su Facebook innescate da Stefano Parlati, a cui sono seguite diverse critiche che riportiamo integralmente.

Stefano P: Caro sindaco, oltre a emanare ordinanze che vietano ai tuoi cittadini di passeggiare nelle aree del concerto, dove oltretutto i commercianti dovrebbero trarre giovamento dall’Arena Derthona, otre a mettere teli neri per impedire ai passanti di sbirciare, ti suggerisco di allestire barriere antirumore, come vuole fare il tuo collega di Novi, per far passare i treni del terzo valico in centro città….


Raffaela S. direi che è una limitazione della libertà,,,,la giustificazione quale sarebbe?

Pietro R. “al fine di evitare situazione di potenziale pericolo per la pubblica incolumità…” fa un po’ ridere.

Sabrina S.….ma vi sorprendete ancora? L’anno scorso hanno “invitato”i legittimi proprietari degli appartamenti della zona a non affacciarsi ai propri balconi e/o finestre……

Maurizio B.  Questo comune con ordinanza n 206/2016 ha passato ogni limite Non ci sono parole caro Bardone ti stai rendendo conto …

Tiziana S. ma per ovviare la problematica dei portici…..e anche del rumore…..fare i concerti sul castello no???? A me sembra una cosa normale…….

Renato A. (dipendente del Comune) E’ semplicemente quanto sta scritto all’art. 190 comma 4 del Codice della Strada: “E’ vietato ai pedoni sostare o indugiare sulla carreggiata, salvo i casi di necessità: è, altresì, vietato sostando in gruppo sui marciapiedi, sulle banchine o presso gli attraversamenti pedonali, causare intralcio al transito normale degli altri pedoni”. Non vedo il problema francamente, se non quello di strumentalizzare un provvedimento che, peraltro, non è neppure a firma del Sindaco.

StefanoP. La maggior parte dei cittadini non la pensa così. Almeno quelli che ho incontrato stamattina.. Scusa sindaco, è colpa del legislatore.

Manuele A. Uhm diciamo la verità … Tralasciando il Cds che ha nel caso dell’art 190 richiamato una ratio e definizioni che non si adattano al caso discusso, si è semplicemente voluto evitare che qualcuno potesse vedere e/o ascoltare i vari spettacoli di Arena !!! Nulla c’entra traffico sicurezza pubblica o altro!! Magari è una pretesa legittima (ovvero quella di evitare che chi non ha pagato possa usufruire del concerto) ma nn celiamola al di sotto di altre e pretestuose finalità