In riferimento all’articolo pubblicato sul quotidiano on line Oggi Cronaca, dal titolo “Morreale solleva dubbi sulla Garante degli Animali di Tortona: è incompatibile e non ha fatto nulla?”, l’Amministrazione Comunale di Tortona chiede di pubblicare alcune precisazioni.

La nomina del Garante degli Animali è avvenuta mediante atto Sindacale a seguito di procedura pubblica la cui istruttoria è stata curata dal settore lavori pubblici.

La Sig.ra Stefania Fedele è stata ritenuta idonea e qualificata per l’incarico affidato, dopo aver chiarito che la collaborazione, indicata nel curriculum, con la veterinaria comportamentalista, non determina alcuna incompatibilità, in quanto la professionista, non collabora più con l’ASL Sezione veterinaria di Alessandria.

Per quanto riguarda l’osservazione relativa alla qualifica di Conduttore per cani da Expo, Handler riconosciuto E.N.C.I., si precisa che l’ENCI è l’ente nazionale per la cinofilia in Italia ed è sotto l’egida del Ministero delle Politiche Agricole.

Per essere iscritti all’albo nazionale degli addestratori e conduttori, bisogna sostenere un esame ministeriale.

Ne consegue, non una collaborazione con un Ente, ma il riconoscimento da parte dell’Ente medesimo di una figura professionale.

In ogni caso l’ente (Il Comune – ndr) resta a completa disposizione per ogni forma di verifica e approfondimento a garanzia delle più completa trasparenza dell’azione amministrativa.

Per quanto riguarda invece l’attività svolta,  la Garante degli animali riceve presso a Palazzo Comunale, su appuntamento, e risponde alle mail di chi la contatta all’indirizzo garantedeglianimali@comune.tortona.al.it.

Come accade per ogni nuova figura o organismo che venga istituito il primo periodo è stato dedicato alla conoscenza del territorio e delle sue dinamiche e proseguirà nei prossimi mesi con lo sviluppo di azioni e progetti di tutela e salvaguardia degli animali.

Comune di Tortona

Pubblichiamo volentieri la risposta del Comune, ma purtroppo dobbiamo smentire le affermazioni del Comune, in quanto non é vero che  la Garante Stefania Fedele, risponde alle email di chi la contatta: ad una componente di due associazioni animaliste che le ha inviato diverse email da aprile ad oggi, non ci risulta abbia risposto e non ha neppure neppure risposto ad una nostra email del 29 giugno scorso in cui le abbiamo chiesto un intervento in merito alla diatriba sollevata dal Consigliere Fabio Morreale su alcuni organi di informazione (fra cui il nostro). E non lo ha neppure per dirci  “no grazie”.

Non é così, a nostro avviso, che si ricopre un incarico pubblico in un ruolo che dovrebbe essere appunto di “garante” della Giustizia e dei diritti degli animali.