Da Sabato 18 a Sabato 25 giugno  la Loggia di Ovada ospita  la  manifestazione conclusiva delle iniziative che i soci della Banca del Tempo “l’idea” hanno portato avanti nel periodo settembre 2015 – giugno 2016, e dei Venerdì dell’Idea, il progetto che, con il patrocinio del Comune di Ovada, ha inteso sviluppare una partecipazione viva e di sostegno culturale, artistico e solidale.

L’esposizione proposta delle attività e dei lavori svolti dai singoli gruppi, da Internet_ide@ ad Inglese Insieme, da Arteinsieme a Maglia che Passione da Scrittura Creativa a Taglio e cucito, dal Gruppo informatica alle Nuove Tecnologie, da OvadaMeteo ad Incontri Letterari è un esempio di questa partecipazione.


Una panoramica vasta e il più possibile completa di tutti quelle conoscenze che ognuno di noi possiede ma che spesso rimangono nascoste, qualche volta anche a noi stessi. E che è negli obiettivi della Banca del Tempo valorizzare e soprattutto condividere con gli altri, per rendere effettivo quello scambio di tempo e di saperi  che è alla base dell’Associazione.

 

L’inaugurazione della Mostra sarà Sabato 18 giugno dalle ore 10.30

La Festa avrà una importante anteprima Venerdì 17 giugno alle ore 21.00 con lo spettacolo musicale The river of dreams.

 

Dagli sbarchi alleati di fine guerra, al cinema, alla musica, all’immigrazione, anche noi italiani abbiamo osservato il mito americano che, in qualche misura, ci ha influenzato. Lo scrittore Marco Sommariva ed il cantante Domenico Piccolo insieme a tre maestri della musica genovese Luciano Ventriglia, (percussioni) Hans Bolte (chitarra solista), e Roberto Costa (basso)  hanno messo su uno spettacolo dove proveranno a raccontarci i sogni che hanno caratterizzato gli ultimi cento anni di questo Paese e del suo popolo meticcio, e chissà che, a fine serata, non solo si sia capito qualcosa in più di questo mito che ormai traballa insieme a tutto l’Occidente, ma anche di noi stessi.