La sede della Polizia ferroviaria di Tortona ormai non esiste più: i tre poliziotti da tempo vengono adibiti a servizi sui treni e non possono più controllare la zona più pericolosa di Tortona che é appunto quella vicino alla stazione.

Raccogliendo le preoccupazioni in tema di sicurezza recentemente lanciate dal sindaco Gianluca Bardone, una pattuglia della Guardia di Finanza nei giorni scorsi, in maniera autonoma, per qualche ora al mattino, ha assicurato la sua presenza rassicurante davanti alla stazione, come potete vedere dalla foto che pubblichiamo.


Si é trattato, però, di un servizio straordinario e sporadico, ma che forse potrebbe diventare qualcosa di più stabile se a turno, un paio d’ore al giorno, le varie forze dell’ordine  (Polizia stradale, carabinieri, Vigili urbani ed altri) garantissero una costante presenza nei presi della stazione ferroviaria fungendo da deterrente per malintenzionati.

Perché non farlo? Perché qualcuno (il prefetto, il sindaco, il questore o chi altro) non cerca di garantire una presenza continuativa davanti alla stazione di Tortona anche solo la sera o la mattina presto, consentendo ai pendolari andare e ritornare al lavoro in tutta tranquillità grazie alle presenza delle forze dell’ordine? Sarebbero sufficienti poche ore al giorno da parte di tutti.