Sabato 28 e domenica 29 maggio alle ore 21, al Teatro del Bosco Vecchio di Castelnuovo Bormida va in scena “L’OdisseA”: lo spettacolo conclusivo della stagione teatrale curata dal Teatro del Rimbombo con il patrocinio della Provincia di Alessandria e del Comune di Castelnuovo Bormida, nato dal primo progetto di “Cantiere Teatrale” del Teatro del Rimbombo.

Il grande Poema di Omero è stato affidato a 9 membri della Compagnia, che da Agosto 2015 ad oggi, hanno lavorato e messo insieme idee, suggestioni, riflessioni su una delle più grandi storie mai scritte.


Lo spettacolo che andrà in scena è il risultato di un lavoro iniziato con un intenso periodo di training fisico e approfondimento sul testo, l’ambientazione e i temi dell’opera, seguito da sessioni di confronto da cui scaturisce l’idea per la messa in scena che, come spesso accade negli spettacoli della compagnia del “Teatro del Rimbombo”, sposta l’obiettivo per far guardare in una direzione inaspettata: dare voce ai personaggi femminili, anche a quelli che nel testo originale non prendono propriamente la parola, per raccontare Anima e Animus dello stesso Ulisse.

Le suggestioni nate durante le improvvisazioni e le sensazioni costruite sui vari personaggi dai membri del gruppo consentono a Riccardo Sisto di stendere una prima parte del testo, ambientato in un tempo di guerra indefinito, e una casa di Tolleranza, dove le donne si incontrano e si raccontano tutte in attesa di qualcosa, anzi, di Qualcuno o Nessuno.

Il lavoro di creazione, scrittura, condivisione e confronto continua nei mesi, fino ad arrivare alla stesura finale del testo con il supporto di Andrea Robbiano.

L’apporto creativo di tutti i membri del gruppo ha consentito di curare anche l’aspetto tecnico, scenografico e dei linguaggi espressivi utilizzati, servendosi di luci, musica e danza per dare forza al racconto.

Il gruppo di attori, composto da Barbara Arena, Daniela Castrogiovanni, Francesca Mantelli, Francesca Mazzarello, Sara Siri, Riccardo Sisto ed Eleonora Zampierolo si avvale del prezioso apporto di Roberto Pedaggio per la parte tecnica (luci e aiuto regia) e della regia di Silvia Bisio che ha supervisionato ogni fase del progetto. Costumi e scenografie, come ormai da consuetudine della compagnia, sono curati da di Francesca Mazzarello.

Si tratta anche dell’ultima occasione per questa stagione di poter vedere il suggestivo teatro costruito dai membri della compagnia all’interno della sconsacrata chiesa della SS Maria del Rosario.

 

Il costo del biglietto è di 10 euro.

Per info e prenotazioni (prenotazione consigliata, posti limitati):
393 9129843 Daniela
348 8238263 Sara.
teatrodelboscovecchio@gmail.com

Una volta effettuata la prenotazione occorre presentarsi in biglietteria u quarto d’ora prima dello spettacolo.