Sabato 2 aprile si è celebrata in tutto il pianeta la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, istituita per sensibilizzare i cittadini nei confronti delle migliaia di persone colpite da questa particolare disabilità, che rende particolarmente difficoltosa la relazione dell’individuo con gli altri e con l’ambiente circostante.   Le persone affette da autismo, infatti,  vivono fianco a fianco con noi, ma non sempre è dato loro condividere i nostri privilegi ed il nostro stile di vita.

In attesa di questa data, culminata con la partecipazione, unitamente ad altre classi dell’I.I.S. Marconi-Carbone e degli altri istituti scolastici tortonesi, al Convegno sul tema organizzato dall’Associazione Exago con la collaborazione dei responsabili del “Progetto Autismo” del Liceo Peano, abbiamo intrapreso nella nostra classe un percorso di studio ed inclusione basato sulla condivisione di alcune esperienze didattiche relative alle materie che saranno oggetto dell’Esame di Stato.    Se davvero è l’alterazione della capacità comunicativa uno degli aspetti più evidenti dell’autismo, proprio sulla comunicazione noi studenti della 5^AR Amministrazione, Finanza e Marketing, abbiamo voluto lanciare la nostra sfida, lavorando, con l’aiuto degli insegnanti, alla realizzazione di un lavoro ispirato all’opera di uno dei più innovativi e carismatici esponenti della poesia francese del XX secolo, Guillaume Apollinaire.        I suoi famosi Calligrammes sono uno degli esempi più divertenti e significativi della possibilità di trasmettere valori ed emozioni attraverso segni, immagini e parole e le sue poesie evidenziano il valore aggiunto di un altro importante “canale” comunicativo: la musica.

Da anni, presso il nostro Istituto, è attivo il gruppo di lavoro “ Il Sole Dentro”, in cui insegnanti specializzati, educatori e ragazzi disabili lavorano, creano e producono, sviluppando competenze che  facilitano l’inclusione, sia scolastica che personale, e predisponendo, per gli studenti autistici, le attività formative e didattiche riferite alle buone prassi per l’inclusione scolastica indicate nelle Linee Guida per l’Autismo.

Entusiasti dell’idea, il prof. Francesco de Francisco, che lavora attivamente ne “Il Sole Dentro”, e la collega di lingua francese ci hanno ispirati nella realizzazione di questa esperienza, nel corso della quale chi è autistico e chi non lo è ha realizzato, insieme,  un simbolico calligramma che esprime l’affetto e l’amore umano, ed una interpretazione grafica della poesia “Le pont Mirabeau”.   L’attività ha coinciso con una significativa riflessione sulla lettura del testo poetico, elaborata dall’alunno autistico con i due docenti e con alcuni di noi e sulla consapevolezza che l’unicità di ogni persona è un’importante ricchezza culturale da condividere con tutti.  Il “ponte” di Apollinaire  è diventato così il simbolo di quel contatto, di quell’ amore, di quella solidarietà ed inclusività che noi vogliamo rappresentare, condividere e, fortemente, essere.

5^AR Amministrazione, Finanza e Marketing

 

.