poste alLa scorsa mattinata, la Polizia di Stato di Alessandria ha arrestato, in flagranza di reato, V.C., cittadino italiano di 52 anni, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, in particolare per possesso e fabbricazione di documenti falsi, truffa e ricettazione.

Intorno alle ore 9 il vicedirettore dell’Ufficio Postale di Alessandria Centro ha contattato telefonicamente gli uffici della Sezione di Polizia Postale di Alessandria per comunicare che, allo sportello,  era presente una persona che stava tentando di incassare 4 rimborsi Irpef con una carta di identità probabilmente falsa.


I dipendenti dell’Ufficio Postale, al fine di verificare la veridicità della documentazione presentata dall’uomo, hanno preso visione di una informativa interna avente ad oggetto la segnalazione di persone che avevano tentato frodi in danno dell’Agenzia delle Entrate. Nell’informativa erano raccolte alcune fotocopie di documenti di identità falsi esibiti nei mesi scorsi e, tra queste, gli operatori ne hanno rinvenute due che ritraevano la persona al momento presente in ufficio.

Quando i poliziotti sono arrivati sul posto hanno subito appurato che il documento esibito dall’uomo era stato formato falsamente a nome di un ignaro cittadino residente in provincia di Caserta. Quest’ultimo, infatti, contattato telefonicamente, ha riferito di non essere assolutamente a conoscenza dell’emissione del documento “incriminato”, il quale era stato esibito proprio per procedere alla riscossione fraudolenta di 4 rimborsi Irpef emessi dall’Agenzia delle Entrate e presumibilmente sottratti nel circuito postale a seguito di spedizione al beneficiario per importi tra i 62 e i 178 euro.

Considerata la flagranza dei reati, l’uomo, che da riscontri presso la banca dati delle forze di polizia è risultato essere stato arrestato dalla Polizia Postale di Forlì per una analoga vicenda, è stato immediatamente arrestato e condotto preso le camere di sicurezza della Questura in attesa del giudizio direttissimo.