rossa QLunedì  mattina una delegazione della Commissione Infrastrutture, Trasporti e Comunicazione del Senato, presieduta da Altero Matteoli ha visitato il cantiere del Terzo Valico dei Giovi in relazione ai problemi derivanti dalla presunta presenza di amianto nello smarino proveniente dagli scavi   del’opera.

Successivamente la delegazione ha incontrato i sindaci dell’alessandrino per verificare le criticità rilevate dai primi cittadini.


Nel suo intervento il sindaco di Alessandria, Maria Rita Rossa ha sottolineato la necessità di ribadire il tema della’utilità dell’opera e che i Comuni andrebbero costantemente coadiuvati da chi ha seguito la sua realizzazione fin dall’inizio.

“Chiedo poi con forza – ha continuato il primo cittadino – che ARPA chiarisca una volta per tutte i termini della questione dello smarino. Ancora oggi leggo sui giornali che ‘le pratiche previste non fornirebbero le necessarie garanzie”.

“Personalmente – ha continuato Rita Rossa – ho adottato gli atti necessari per mettere a disposizione le cave del mio territorio a fronte di precise garanzie. Non sono disposta a contrabbandare la salute dei miei concittadini per cui se queste garanzie vengono meno sono pronta ad adottare un atto di sospensiva della disponibilità del mio Comune a ricevere lo smarino finché ARPA non avrà sciolto ogni possibile dubbio. In questa provincia il tema dell’amianto è, come risaputo, un nervo scoperto. A fronte del silenzio assordante del mondo economico e in mancanza di strumenti che restituiscano fiducia ai cittadini, che dicano ai cittadini se possono avere fiducia o non sia nelle istituzioni politiche che in quelle tecniche, non è possibile governare. Se ARPA sostiene che ci sono dubbi, personalmente adotterò al più presto gli atti conseguenti”.

9 novembre 2015