ginnastica - QGiovanni Polastri entra nella Scuola Superiore di Educazione Fisica l’allora ISEF già atleta vittorioso nella staffetta 4 x 400 nella metà degli anni cinquanta

Capostipite d’una famiglia di ginnasti


Giovanni nasce in una famiglia di atleti ove fratello Paolo, la moglie Sonia, il figlio Daniele, i nipoti hanno proseguito, per così dire, nell’arte dello scolpire il fisico attraverso l’esercizio.

Il nostro Professore ha impegnato le doti atletiche personali nella professione di insegnate d’educazione fisica nelle scuole medie, in quelle superiori, nelle palestre.

Gli allievi ricordano le corse di riscaldamento attorno al perimetro interno della palestra; una palestra, a quel tempo, improvvisata con mezzi di fortuna, eppure era un modo per iniziare la lezione, forse per abituare tutte le giunture del corpo a rispondere alle esigenze dello sforzo fisico: un piccolo aperitivo prima di entrare nel vivo della lezione.

Il docente Giovanni ha iniziato la carriera in un momento difficile, quando le scuole non erano attrezzate con tutti i congegni attuali utili a arrotare il fisico come, per prendere a prestito un suo modo di dire, … si costuma … ora.

I suoi discepoli più dotati erano convocati per gli allenamenti lungo l’argine del nostro fiume Bormida, inesorabilmente affiancati dalla bellissima Bianchina Panoramica di colore verde, sormontata dal tettuccio nero, dal motore posteriore a sogliola. Il massimo per noi ragazzi!

Era un ottimo insegnante disposto a suggerire, in ogni occasione, il comportamento ritenuto migliore ai suoi studenti; nel corpo docenti era disponibile a mettere la sua .. parola buona… in ogni occasione magari per strappare quel mezzo punto laddove era decisivo per la promozione, evitare lo studio durante la calura oppure la bocciatura.

A tanta generosità contrapponeva altrettanta intransigenza, specie quando riscontrava nei suoi allievi qualche residuo di svogliata pigrizia, per lui insopportabile come l’imporre, per un’intera ora, ai componenti d’una classe irrequieta il vestirsi, il rivestirsi. Un bell’allenamento, provare per credere!

La sua esistenza è sempre stata attiva, indubbiamente sorretta dalla passione all’insegnamento, valutando la bellezza di migliorare qualsiasi struttura in un fisico atletico, sciolto attraverso il mirato esercizio.

Per questo ha gestito per tantissimi anni la palestra Gymnasium, la sua Palestra incastonata nell’ambito della Chiesa dedicata a San Pio V.

                            Franco Montaldo

29 novembre 2015