sisto giovanni - ELunedì 16 novembre alle ore 18 presso la Biblioteca “G. Sisto” in via Inviziati, 1 (ingresso e parcheggio auto da via Volturno 18) si terrà il terzo dei “Colloqui di letteratura e critica”, il programma di incontri promossi da un’inedita collaborazione tra il Centro di Cultura-Gruppo di operatori dell’Università Cattolica e la Biennale di Poesia di Alessandria. I primi due incontri, tenutisi rispettivamente il 15 giugno e il 15 ottobre, hanno riscontrato molto interesse e partecipazione. Il primo incontro è stato con Giancarlo Pontiggia, il quale ha affrontato il tema “Le orme dei classici nella poesia contemporanea” facendo molti riferimenti alla sua esperienza di poeta e scrittore. Il secondo dei “Colloqui” ha visto come ospite il noto critico letterario, di origini sansalvatoresi, Elio Gioanola, il quale ha presentato il suo ultimo libro dal titolo “Manzoni. La prosa del mondo”.

Proprio a Giovanni Sisto, al quale la biblioteca è intitolata, sarà dedicato il terzo incontro “Fontanavecchia: poesia e prosa del basso Monferrato” (16 novembre), con un colloquio incentrato sul suo lavoro letterario più noto e rappresentativo. “Fontanavecchia” uscì nel 1967 come edizione destinata alle scuole e fu poi riedita nel 1983. Ezio Franceschini, già rettore dell’Università Cattolica e grande amico di Sisto, notò che la struttura di “Fontanavecchia”potrebbe richiamare quella dei “Libri dei mesi”, codici miniati comuni in Francia al tempo dell’Umanesimo, nei quali i fogli si succedono riproducendo ogni mese dell’anno personaggi, e motivi specifici che confluiscono infine in temi di fondo che rendono organica la trama. Nel volume si mescolano ricordi personali e famigliari, descrizioni naturalistiche, allusioni alla grande storia e alla letteratura “alta” con i “piccoli” fatti prosaici di un paesino di provincia e della sua povera ma sapiente popolazione contadina. In “Fontanavecchia”questa ridda di immagini e storie è ordinata dal succedersi delle stagioni e da una scrittura armoniosa e calibrata, da una ironia capace di penetrare a fondo nella realtà delle cose, piccole e grandi, per disvelarne il loro lato più umano e autentico.


A presentare la figura e l’opera dello scrittore monferrino sarà Barbara Viscardi, docente di italiano e storia presso l’Istituto “A. Volta” di Alessandria e collaboratrice del Centro di cultura fin dagli anni Settanta, quando Giovanni Sisto ne era presidente. Introdurrà l’incontro Aldino Leoni, poeta e compositore alessandrino noto, tra le altre cose, per aver raccontato in versi e musica la storia della nostra città con l’albo “Le alessandrine

La partecipazione è libera, ma per ragioni organizzative i promotori chiedono di comunicare in anticipo la propria iscrizione inviando una e-mail all’indirizzo segreteria@gocalessandria.it oppure telefonando al numero 329.4420315.