polstrada QNon solo controlli ai mezzi pesanti nel mirino della Polizia di Stato alessandrina, i controlli sono svolti a tutto campo, come dimostrano i risultati operativi dei giorni scorsi.

In particolare, dopo una intensa attività in questo settore specifico con 16 pattuglie impiegate con il Centro Mobile di Revisione e 12 pattuglie impiegate in servizi speciali diretti al controllo del trasporto merci, nazionale ed internazionale, con 80 violazioni amministrative, rilevate su 53 veicoli irregolari dei 160 sottoposti ad attento controllo, la Polizia  Stradale di Alessandria ha operato, nel solo fine settimana trascorso, un arresto  per ricettazione  di autovettura, una denuncia  per uso di atto falso e guida senza patente  ed una terza per uso di patente ucraina contraffatta.


Lo sviluppo degli accertamenti sanitari sui prelievi di liquidi biologici acquisti nei  servizi attuati la settimana scorsa con i nuovi precursori per l’individuazione di conducenti sotto l’effetto di sostanze stupefacenti ha poi condotto ad un ennesimo risultato positivo permettendo di segnalare all’A.G. un conducente risultato positivo ai cannabinoidi e cocaina.

In data 15.11.2015, infatti, una pattuglia della sottosezione della Polizia Stradale di Alessandria, ha sottoposto a controllo sull’A21, Quattordio (AL), l’autovettura condotta da un cinese 22enne residente a Reggello (FI), il quale ha esibito una carta di identità italiana, nonché due permessi internazionali di guida, asserendo essere propri. Gli Operatori della Polizia di Stato, notando come la foto riportata sui documenti esibiti, non corrispondesse alla fattezze fisiche del conducente del veicolo, hanno proceduto a perquisizione personale estesa al veicolo, la quale permetteva di rinvenire nel vano portaoggetti, un passaporto cinese dal quale si addiveniva alle esatte generalità del conducente, diverse da quelle declinate. Il conducente dichiarava quindi di avere esibito i documenti di un connazionale essendo privo di patente di guida italiana e permesso internazionale di guida. Per quanto emerso si procedeva al sequestro dei documenti esibiti ed alla denuncia in s.l. di P. F. per il reato di false generalità e guida senza patente.

In data 14.11.2015 ancora una pattuglia della dipendente sottosezione Polizia Stradale di Alessandria ha sottoposto a controllo sull’A21, comune di Robecco Pavese (PV), l’autovettura condotta da tale A.F., 38enne rumeno, residente a Milano il quale ha esibito, oltre alla carta di circolazione ed alla carta d’identità rumena, una patente di guida ucraina la quale, sottoposta ad immediati accertamenti tecnici e confronto con le banche dati a disposizione delle Forze di Polizia, è risultata abilmente contraffatta.

Per quanto emerso, gli agenti della polstrada hanno proceduto al sequestro del documento ed alla denuncia in stato di libertà per falso materiale e guida senza patente.

 

16 novembre 2015