SABATO 7 E DOMENICA 8 NOVEMBRE: TUTTI IN CITTA’ BENVENUTI A SAN BAUDOLINO I prodotti tipici dell’autunno, con i vini doc e il tartufo saranno i protagonisti della 30^ edizione della FIERA DI SAN BAUDOLINO, il consueto appuntamento organizzato dalla Camera di Commercio di Alessandria tramite la propria azienda speciale ASPERIA, in collaborazione con il Comune di Alessandria, la Regione Piemonte, le Associazioni di categoria del Commercio, dell’Agricoltura e dell’Artigianato e con il Consorzio Procom.

baudolino - QCostantemente in crescita, la tradizionale vetrina delle eccellenze agroalimentari della provincia di Alessandria occuperà quest’anno l’intero fine settimana che precede la festività del patrono cittadino, con un ricco programma. Numerosi gli eventi in città a partire da sabato 7 novembre: la principale novità di quest’anno è “IL FESTIVAL DEL RAVIOLOTTO”, concorso gastronomico di agnolotti e ravioli della provincia di Alessandria, condotto da Slow Food Alessandria in collaborazione con la Camera di Commerci e con il quotidiano “LA STAMPA” come media partner. Alla Buvette di Palazzo Monferrato – Via San Lorenzo 21 – alle 17.00 avrà inizio il laboratorio del gusto dedicato al RAVIOLOTTO.


I partecipanti potranno assistere alla preparazione di agnolotti ed esercitarsi nella loro confezione. Durante il laboratorio verrà illustrata la storia di questo piatto e al termine si potranno degustare gli agnolotti al sugo di stufato accompagnati da un bicchiere di Barbera. Alle ore 20.15 presso il RISTORANTE “I DUE BUOI”- Via Cavour 32 – si svolgerà la gara: 9 tipologie di ravioli e agnolotti provenienti dai vari territori della nostra provincia saranno sottoposte a una doppia valutazione: il giudizio di una giuria tecnica e la votazione di una giuria popolare. Le due commissioni saranno coordinate da Luigino Bruni, giornalista e studioso della cucina alessandrina. La premiazione del 1° classificato si terrà domenica pomeriggio alle ore 17.30 presso la sede camerale di via Vochieri: verranno presentati disegni e vignette che Gianfranco Calorio ha dedicato a questo piatto, una ricerca condotta da una classe di scuola primaria sull’agnolotto e a conclusione, dopo gli interventi di personalità della giuria tecnica che hanno partecipato alla degustazione, verrà presentata la maschera di “Sua maestà IL RAVIOLOTTO”.

Accanto al Festival del Raviolotto, altra novità di questa trentesima edizione è la rassegna “LE TAVOLE DEL TARTUFO”, che ha raccolto l’adesione di 41 ristoranti della provincia disponibili ad offrire ai loro clienti un menu al tartufo nei mesi di ottobre e novembre. L’iniziativa, presentata già nei giorni scorsi, ha fatto registrato un vero e proprio boom di adesioni e prenotazioni. 2 Presso i bar che aderiscono all’iniziativa “APERITIVO DI SAN BAUDOLINO” a partire dalle 18.00 di sabato e di domenica sarà possibile gustare un aperitivo o un cocktail realizzato utilizzando vini della provincia di Alessandria. La musica farà da cornice alla manifestazione: sabato 7 novembre alle 17.30 a Palazzo Monferrato sarà in scena l’Orchestra Femminile Italiana con un concerto “gustoso”: “Lo stomaco pieno batte il sistro del piacere e il tamburo della gioia” (titolo tratto da Rossini), mentre domenica 8 alle 17.30 al Ristorante “I Due Buoi” – Via Cavour 32 – si potrà assistere al Concerto Jazz eseguito dalla Classe di 3° anno del triennio jazz del Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria. A seguire, dinner party con i vini premiati al 41° Concorso enologico della provincia di Alessandria “PREMIO MARENGO DOC”. Il programma più tradizionale della Fiera si terrà poi domenica 8 novembre ed ancora una volta avrà come protagonista la qualità dei prodotti agroalimentari della provincia di Alessandria.

Dalle ore 9.00 di domenica fino a sera, la sede della Camera di Commercio di Alessandria si trasformerà ne “LA CORTE DEL GUSTO”, ospitando per l’esposizione e la vendita le bancarelle di tartufi e di prodotti agroalimentari tipici del territorio. Si ripresenta, questa volta nella sede camerale, anche la manifestazione SAN BAUDOLINO WINES – degustazione e vendita dei vini vincitori del 41° Concorso Enologico della provincia di Alessandria “Premio Marengo DOC”, a cura delle aziende produttrici. Sono altresì previsti assaggi e vendita di caldarroste (a cura della Pro Loco di Borgoratto) e di prodotti da forno, pane, focaccia e biscotti sfornati dall’Associazione Panificatori di Alessandria e preparati con farine di “Grano Alessandrino”, un progetto curato dalle Associazioni Agricole per valorizzare le produzioni cerealicole di qualità del nostro territorio. Alle ore 10.30 verranno presentati in video i saluti di S. E. il Vescovo di Alessandria Mons. Guido Gallese, in occasione della Festa del Santo Patrono di Alessandria. Durante la mattinata si svolgerà la consueta MOSTRA DEL TARTUFO, con l’esposizione e la presentazione dei migliori esemplari: un momento irrinunciabile per gli appassionati visitatori della Fiera, che si concluderà intorno alle ore 12.00 con la premiazione dei migliori tartufi esposti. Ma quello con i premi ai tartufai non è il solo appuntamento della mattinata. A partire dalle ore 10.30 è prevista, infatti, la cerimonia di premiazione di un nutrito numero di imprese della provincia che si sono contraddistinte per “L’impegno imprenditoriale e per il progresso economico”. Secondo una tradizione ormai consolidata, alle ore 12.30 sarà possibile degustare, con la collaborazione dei ristoranti Losanna di Masio e Il Grappolo di Alessandria, gli agnolotti e la zuppa di ceci di Merella.

Dalle ore 14.30 alle 17.00 si svolgerà il laboratorio “La fabbrica di GIALLO come il MIELE” a cura dell’associazione Culturale “Amici ed ex allievi del Liceo Scientifico G. Galilei di Alessandria” in rete con I.I.S. Ciampini –Boccardo di Novi Ligure, I.C. Bovio–Cavour, Liceo Scientifico G. Galilei, D.i.S.I.T. (Università del Piemonte Orientale) di Alessandria e Coldiretti Alessandria, con degustazione guidata di 5 tipologie di mieli 3 che caratterizzano il territorio alessandrino a cura di Coldiretti Alessandria, Apicoltura Pitarresi e con il supporto scientifico di Aspromiele. In via Vochieri ed in piazzetta della Lega nelle due giornate, sarà possibile degustare ed acquistare prodotti agroalimentari tipici della provincia con bancarelle e gazebo delle Associazioni Agricole. In Via San Lorenzo, la strada regina dell’alimentare, degustazioni enogastronomiche. Secondo la tradizione, per l’intera durata della due giorni i negozi del centro resteranno aperti, consentendo ai consumatori e ai visitatori di arricchire la propria passeggiata con la possibilità di fare shopping in un clima allegro e festoso. La presenza di bancarelle con i prodotti dell’enogastronomia completerà la “mobilitazione” del centro storico. Il Comune di Alessandria curerà , nei due giorni della fiera, l’apertura dei seguenti musei: Sabato e domenica dalle 15.30 alle 19.30 MUSEO DEL CAPPELLO BORSALINO, Via Cavour n. 84 Domenica 8 novembre dalle 15.30 alle 19.30, TEATRO DELLE SCIENZE, Via 1821 n. 11 Venerdì, sabato e domenica dalle 15.30 alle 19.30 MARENGO MUSEUM, Via Delavo – Spinetta M.go (Al). Altri eventi collaterali sono: Sabato 7 Novembre dalle ore 15.30 alle 19 in via San Lorenzo (nel tratto tra via Piacenza e via Modena) Un oratorio “Lungo le nostre strade” Sono molte le generazioni cresciute in oratorio e che a loro volta hanno accolto e formato le nuove generazioni. Il divertimento, le attività formative e l’impegno sociale sono sempre stati i punti fermi di ogni oratorio che oggi, dopo l’invito di Papa Francesco ad “uscire dalle nostre canoniche”, si avvicinano ai giovani trasferendosi in strada. Proprio per questo motivo l’ufficio della Pastorale Giovanile e Vocazionale della Diocesi di Alessandria, insieme agli oratori della città, porterà in strada un vero e proprio oratorio. Calcio balilla, ping pong, palloni, porte, attività manuali e musica saranno da sfondo del vero scopo dell’oratorio: la relazione. Sabato 7 Novembre alle ore 22.15 in via Plana 15 al Pub Di Noi Tre “Enzo Beccia in concerto elettroacustico”. Il cantautore milanese, polistrumentista dalla ventennale esperienza, sul palco con Fiorenza Sasso, paroliera e regista, per uno spettacolo dal sound inimitabile. Domenica 8 novembre dalle 9 alle 19.30 – “Borgo Rovereto per San Baudolino: BIRRA ARTIGIANALE E DINTORNI – piazzetta S. Lucia, piazza Santo Stefano Degustazione e vendita di birra artigianale con la presenza di birrifici artigianali alessandrini e piemontesi, accompagnata da specialità di carne alla griglia (con possibilità di mangiare sui tavoli all’aperto). 4 ENOGASTRONOMIA IN VIA VERONA – via Verona Degustazione e vendita di vino prodotti alimentari (farine, miele, confetture, frutta e verdura).

Domenica 8 novembre in piazza Marconi dalle ore 11 alle ore 17: il Gruppo Alpini Alessandria “Domenico Arnoldi” distribuirà agnolotti e frittelle. Domenica 8 novembre dalle ore 22.00: Concerto Live al Bike Bar – Via Bellini 40/a – Marcello Chiaraluce Rock Band. Infine si ricorda che sono disponibili in questo periodo le seguenti iniziative: dal 3 ottobre 2015 al 31 gennaio 2016 sabato, domenica e lunedì dalle ore 15.30 alle ore 19.30; I PERCORSI DI PALAZZO CUTTICA, via Parma n. 1: mostra (ingresso gratuito) di acqueforti al Gabinetto delle Stampe “Invenzioni di segno e immagine” di Francesco Casorati . dal 25 settembre 2015 al 3 gennaio 2016 sabato, domenica e mercoledì dalle 15.30 alle 19.30; SALE D’ARTE, Via Machiavelli n. 13: mostra (ingresso gratuito) di arte contemporanea “Richiami” Esperienze di arte contemporanea ad Alessandria – Sculture e installazioni. “Trent’anni sono un’età rispettabile e la porta d’ingresso alla piena maturità – afferma Gian Paolo Coscia, presidente della Camera di Commercio. La San Baudolino si presenta quest’anno con tutto il fascino della tradizione, ma anche con uno smalto assolutamente nuovo e con alcune novità, dall’iniziativa “Le tavole del tartufo” al “Festival del Raviolotto”. Esse si aggiungono alle innovazioni del 2014, “San Baudolino Wines” e l’”Aperitivo di San Baudolino”, idee che hanno lo scopo di rendere ancora più vivo il centro storico facendo dialogare due settori importanti come il commercio e l’agricoltura. Per ottenere questo risultato è stato fondamentale il contributo delle associazioni di categoria dei due settori (oltre a quelle dell’artigianato): insieme al Comune di Alessandria e al Consorzio Procom hanno lavorato con noi a un tavolo che abbiamo attivato fin dal dicembre dello scorso anno per migliorare la formula e fare della San Baudolino una rassegna sempre più qualificata. Vogliamo ringraziare davvero questi preziosi compagni di viaggio, e insieme a loro tutti i commercianti e le associazioni del centro storico che hanno assicurato in questa circostanza un contributo straordinario”.

6 novembre 2015