carabinieri - 2QI Carabinieri di Castellazzo Bormida hanno denunciato per furto aggravato un cittadino italiano di 60 anni.

La sera del 28 ottobre una pattuglia di Castellazzo veniva inviata in un esercizio commerciale presente sul territorio dove era già presente personale dell’Enel che intendeva accertare un probabile furto di energia elettrica in considerazione che era stata accertata un serie di improvvise diminuzioni nei consumi elettrici con abbassamenti nei consumi anche del 90% e, pertanto, era necessario verificare il corretto funzionamento del contatore.


Entrati nel locale con i tecnici dell’Enel, i militari identificavano il titolare e procedevano al controllo del contatore sopra il quale veniva rinvenuto un involucro in cartone contenente un magnete di grosse dimensioni utilizzato per alterare le misurazioni dei consumi. Il magnete veniva ovviamente sequestrato e i tecnici dell’Enel accertavano che in effetti la riduzione dei consumi era notevole, con un danno all’ente erogatore di diverse migliaia di euro, ma non ancora precisamente calcolato. A quel punto, accertato il furto, l’uomo veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria.

2 novembre 2015