kesik ETerzo appuntamento per la XVIIa edizione di “Parole, Suoni, Colori”, – rassegna di sette concerti e due mostre di pittura promossi dall’ Associazione Artemusica ed OviglioArte in collaborazione con enti pubblici e privati e con il patrocinio della Provincia di Alessandria e dei Comuni ospitanti e  sempre attenta e vicina alla valorizzazione del territorio ed il sostegno per la realizzazione grafica del CSVA di Asti e Alessandria- Domenica 18 ottobre alle 17 ad Oviglio nella Sala Consiliare.

Il concerto, organizzato in collaborazione con l’Ente Castello di Belveglio vedrà protagonista il duo formato dalla flautista americana Marlaena Kessick accompagnata dall’arpista Elena Perolini.


Durante il concerto esporrà Carmelo Sciascia

Elena Perolini

Diplomata in arpa al conservatorio G. Verdi di Milano nel 1988, ha proseguito il perfezionamento sullo strumento con nomi illustri tra cui E. Malone ed E. Zaniboni. Ha suonato come solista con prestigiose orchestre tra cui la Rai di Milano, i Pomeriggi Musicali, l’orchestra di Bacau (Romania) e molte altre, effettuando numerose registrazioni e incisioni. Ha collaborato in duo con S. Gazzelloni, A. Adorjan e dal 1991 collabora stabilmente con la flautista Marlaena Kessick, affiancandola nelle tournée in Europa e Usa. 
È direttore artistico del Centro Internazionale di Musica e Cultura di Biella e della sezione Incontri d’autore che vede tra i nomi degli artisti quello di Bruno Gambarotta, Edoardo Siravo e Fabio Vettori.
È docente di Musicoterapia e Arpaterapia per questo collabora stabilmente per la ricerca sul suono con le cliniche geriatriche Redaelli di Milano sulla ricerca del suono per il benessere psicofisico. È docente di arpa all’istituto musicale di Rho Milano.

 

Di genitori europei, Marlaena Kessick naturalizzata italiana, ha iniziato gli studi musicali a due anni d’età sotto la guida della madre violinista, studiando in seguito flauto a Parigi con Gaston Crunelle e diplomandosi al Conservatorio di Milano col massimo dei voti dove ha studiato anche composizione con Franco Donatoni e direzione d’orchestra con Antonino Votto. Ha effettuato studi laterali di canto lirico con Lina Pagliughi ed Ettore Campogaliani, oltre ad avere ottenuto la maturità classica a Hollywood High School e borsa di studio a Chapman College di Los Angeles. È stata per 15 anni Primo Flauto solista dell’Orchestra “Pomeriggi Musicali” di Milano e, vinto il concorso ministeriale per posto d’insegnamento (1° Severino Gazzeloni, 2° Marlaena Kessick), ha insegnato al Conservatorio di Milano dal 1969 al 2005. Ha effettuato recital in duo con Bruno Canino e in vari gruppi da camera, esibendosi da solista con le principali orchestra italiane sotto la bacchetta di Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Riccardo Muti e altri. Ha fondato la prima Orchestra di Flauti nel 1971 diretta da lei e alla quale sono state dedicate oltre 60 nuove composizioni di compositori rappresentativi italiani e stranieri. È invitata in qualità di direttore d’orchestra da orchestre sinfoniche in Italia, Germania e Romania. Ha tenuto corsi di perfezionamento di Flauto a Lanciano d’Abruzzo dal 1971 al 1985, ed è invitata a tenere “master class” in Europe e USA. Ha inciso 14 LP e CD concerti di flauto per varie case discografiche. È autrice di musica da camera, orchestrale, vocale, fiabe musicali e balletti, con pubblicazioni Berben, Curci, IMC, Peters, Ricordi, Rugginenti, Zanibon e altre case editrici. È direttore artistico e consigliere delegato dell’Ente Concerti Castello di Belveglio che ha fondato assieme a Marcello Abbado nel 1976, associazione legalmente riconosciuta dalla Regione Piemonte, organizzatrice di concerti, concorsi (Giulietta Simionato per Cantanti Lirici, Mme. Rosina Lhévinne di Pianoforte, Castello di Belveglio per la Composizione), e il Festival del Golfo (evento di rinomanza internazionale) a S. Marco di Castellabate (Salerno). Ha ricevuto riconoscimenti alla sua arte da parte dei più rappresentativi musicisti del ‘900, tra cui Goffredo Petrassi e Bruno Maderna, il Premio alla Carriera Falaut 2008 e numerosi premi artistici, ed è stata insignita dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana per meriti artistici. Per lei hanno scritto F. Mannino, L. Giachino, M. Kessick, C. Calderoni..

 

Carmelo Sciascia nasce a Hornu in Belgio nel novembre del 1953. Frequenta il Liceo ad Agrigento Si laurea a 22 anni in Filosofia, a Palermo Insegnante, ferroviere, dipendente MIUR.

Vive e lavora tra Piacenza e Racalmuto Dipinge per Solipsismo Scrive per Liberta.

17 ottobre 2015