L'assessore Davide fara

L’assessore Davide fara

Prosegue l’attività di controllo e monitoraggio del fenomeno inquinante derivante dallo sversamento di idrocarburi nel sottosuolo tortonese a seguito di un’effrazione dolosa all’oleodotto ENI in località Rondò.

Infatti, come era stato concordato a conclusione dell’ultimo tavolo tecnico indetto dal Comune di Tortona lo scorso 8 settembre, in data odierna presso gli Uffici della Provincia di Alessandria si è tenuto un nuovo incontro per analizzare la documentazione prodotta da ENI.


Come richiesto dall’Amministrazione Comunale è stata attivata la procedura ordinaria per la bonifica ed ENI ha messo in campo un maggior numero di mezzi e risorse che, tra oggi e domani, ultimeranno la realizzazione di 14 pozzi di emungimento del prodotto inquinante.

Il Tavolo tecnico si è pertanto aggiornato a giovedì prossimo quando si terrà una Conferenza dei Servizi indetta dalla Provincia, organismo competente al coordinamento in materia di bonifica e di messa in sicurezza dei siti contaminati, se ricadenti in un’area compresa nel territorio di più Comuni.

“Continuiamo a seguire attentamente l’evolversi della situazione, ha dichiarato l’Assessore Fara; prendiamo atto positivamente della disponibilità di Eni di impiegare ulteriori mezzi e risorse per mitigare gli effetti dell’incidente e continueremo nel nostro doppio impegno di parte attiva alla Conferenza dei Servizi convocata per giovedì prossimo e di supporto diretto e indiretto ai nostri cittadini, che stanno subendo i disagi causati dall’inquinamento”.

16 settembre 2015