carabinieri QAncora importanti risultati sul fronte della repressione dei reati da parte dei Carabinieri del Comando Compagnia di Casale M.to. Un fine settimana, infatti, ancora denso di riscontri operativi con 3 persone arrestate (2 in flagranza di reato ed una in esecuzione di ordinanza dell’A.G.) e 6 denunciate in stato di libertà.

In dettaglio:


Dopo i 4 arresti in flagranza per rapina aggravata ai danni di un’anziana casalese ad opera di quattro romeni (due uomini e due donne) operati dai militari del NOR il 3 settembre scorso, gli stessi militari,  hanno tratto in arresto due soggetti (uno uomo ed una donna) e deferito in stato di libertà altri due (sempre un uomo ed una donna), sudamericani, i quali, in concorso, hanno asportato ben 8 telefoni cellulari di ultima generazione (valore circa 6.000 euro) dall’interno di un noto negozio di elettronica casalese, prelevandoli dalle vetrine di sicurezza, previa effrazione. Il gruppo ha agito suddividendosi i compiti, infatti, mentre un uomo ed una donna distraevano il commesso, gli altri due provvedevano al lavoro “sporco”.

Giron Ramos Moises, guatemalese 40enne e Quintero Clara Leonor, 52enne colombiana, entrambi domiciliati nella provincia di Milano, si appropriavano quindi della refurtiva guadagnandosi l’uscita. I movimenti sospetti dei due non sono però sfuggiti al personale che, prontamente, ha informato il 112 immediatamente intervenuto.

Nel frattempo, un addetto alla sicurezza tentava di fermare i due soggetti che, per tutta risposta, lo spintonavano guadagnandosi la fuga, interrotta dai Carabinieri che li bloccavano ed arrestavano con la pesante accusa di “rapina impropria”. Contemporaneamente individuavano gli altri due complici, M.T.J.H. 48enne colombiano e  R.A.31enne messicana, che venivano deferiti in stato di libertà per concorso in furto aggravato. L’intera refurtiva, recuperata, veniva subito restituita alla p.o. ed alcuni arnesi da scasso venivano sequestrati. Giron Ramos Moises e Quintero Clara Leonor sono stati quindi tradotti in Carcere a Vercelli (vds. Allegati).

I Carabinieri della Stazione di Pontestura, hanno invece arrestato ABAGA Nzang Diosdado, 23enne della Guinea Equadoriale residente a Pontestura e già ivi agli arresti domiciliari, colpito da ordine di espiazione pena (per furto aggravato) per la durata di mesi 13 e giorni 17. Lo stesso veniva tradotto in Carcere a Vercelli.

I Carabinieri  hanno deferito in stato di libertà per furto e ricettazione G.S., 42enne di Frassineto (furto) e L.G., 76enne casalese (ricettazione) avendo, il primo, sottratto, presso un negozio di vendita e riparazione velocipedi, una bicicletta del valore di 450 euro, ed il secondo per averla conseguentemente illecitamente acquistata. I fatti risalgono al 28.08.2015 e sono avvenuti a Casale M.to.

Gli stessi militari,  hanno deferito in stato di libertà M.B.,23enne residente a Casale M.to, per guida in stato di ebbrezza alcolica in ora notturna. Il giovane, fermato e controllato in Casale M.to alle ore 02,00 dello stesso giorno e sottoposto a test alcolimetrico, evidenziava un tasso pari a 1,4 g/l. Patente ritirata per sospensione.

Ancora i Carabinieri del NOR, hanno deferito in stato di libertà N.D., 41enne albanese in Italia senza fissa dimora, responsabile del furto di generi alimentari presso un supermercato cittadino; la refurtiva, immediatamente recuperata, è stata restituita al proprietario.

21 settembre 2015