coop alessandria - QI Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria, in due diverse circostanze, hanno denunciato per tentato furto una cittadina albanese di 39 anni e un cittadino rumeno di 33 anni, pregiudicati, la prima residente in provincia di Genova e il secondo residente in provincia di Asti.

Nel primo caso, la pattuglia interveniva alle 11.00 circa del 22 settembre presso il supermercato “Coop” di via Sclavo in quanto era stata fermata una donna che tentava un furto. Infatti, l’addetto alla vigilanza del supermercato notava la donna mentre superava le casse con una grossa borsa e faceva suonare le barriere antitaccheggio, motivo per cui veniva subito fermata.


L’intervento della pattuglia consentiva di verificare che la 39enne aveva rubato generi alimentari per un valore di 200 euro circa, che venivano restituiti al responsabile dell’esercizio commerciale, mentre lei veniva denunciata all’Autorità Giudiziaria per il tentato furto. Il secondo caso avveniva al supermercato Esselunga di corso Borsalino alle 19.30 circa del 22 settembre, dove una coppia con una bimba in un passeggino era stata notata dall’addetto alla vigilanza aggirarsi in modo sospetto tra i banchi vendita. Veniva notati mentre prendevano diverse bottiglie di alcolici che venivano sistemate nel cestino portavivande del passeggino e nascoste sotto un giubbotto, recandosi insieme alle casse e pagando solamente una bibita.

A quel punto, subito dopo le casse i due venivano fermati dall’addetto alla vigilanza mentre tentavano di raggiungere la zona del parcheggio del supermercato e, in quella circostanza, l’uomo si fermava mentre la donna riusciva a scappare a piedi. Giungeva nel frattempo la gazzella che accertava il furto e restituiva le bottiglie di alcolici, del valore di 40 euro circa, al responsabile dell’esercizio commerciale e il 33enne veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per il furto commesso.

24 settembre 2015