ospedale - IIn attesa della sentenza del ricorso al Tar dei 39 sindaci del Tortonese ontro il Piano Sanitario, prevista per il 17 dicembre, il presidente dell’ Asl Gilberto Gentili, nelle scorse settimane ha fatto pervenire al sindaco di Tortona una prima proposta progettuale che riguarda l’ospedale di Tortona che prevede:

1) Realizzazione, nel presidio di Tortona, di 20 posti letto di riabilitazione di II livello.


2) Realizzazione, all’interno della Unità Operativa Complessa di Chirurgia, di una Breast Unit Senologica in collaborazione con l’ASO di Alessandria per le prestazioni non erogabili in sede (chirurgia ricostruttiva, radioterapia).

3) Mantenimento di una attività pediatrica significativa con prosieguo della fattiva collaborazione e sviluppo professionale dei supporti cardiologico e radiologico che, negli anni, hanno saputo definire percorsi diagnostici efficaci.

4) Disponibilità al mantenimento di una forte presenza otorinolaringoiatrica, anche strutturando una Unita Operativa Semplice a carattere ambulatoriale ma con potenzialità diagnostiche elevate e raccordandosi con l’ASO per i casi più complessi.

5) Ipotesi di conversione degli attuali posti letto di terapia intensiva e UTIC in area di terapia intensiva/sub intensiva a supporto e integrazione in particolare delle attività operatorie.

6) Mantenimento delle attività territoriali del Distretto e rafforzamento dei processi di integrazione socio-sanitaria.

7) Rafforzamento della integrazione con l’Ospedale di Novi Ligure in branche specifiche.

Bardone ha risposto? Ha convocato gli altri sindaci per dare una risposta? Mah…..

15 agosto 2015