finanza - QI Finanzieri della Compagnia di Alessandria, nell’ambito della continua azione di contrasto alla piaga dell’evasione fiscale – condotta attraverso il controllo del territorio e l’utilizzazione delle banche dati informatiche – hanno recentemente individuato un imprenditore edile particolarmente refrattario a pagare le tasse. In particolare, il soggetto – una ditta individuale con sede in Alessandria – pur avendo posto in essere intensa attività lavorativa, è risultato non aver presentato le previste dichiarazioni ai fini fiscali, entrando a far parte della schiera degli “evasori totali”.

La conseguente attività di verifica degli uomini delle Fiamme Gialle, risultata particolarmente complessa a causa della frammentaria documentazione contabile rinvenuta, è stata condotta attraverso puntuali riscontri effettuati nei confronti dei clienti, il cui esito ha consentito la ricostruzione del volume d’affari dell’imprenditore. In totale, la ditta individuale – nell’arco degli ultimi due anni – ha omesso di dichiarare ricavi per circa 300.000 euro ed I.V.A. per quasi 30.000 euro.


Per il titolare dell’impresa è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Alessandria per il reato di occultamento e distruzione della documentazione contabile nonché per il reato di omessa dichiarazione. Le risultanze del controllo, invece, sono state trasmesse alla competente Agenzia delle Entrate per il recupero dei tributi evasi e l’irrogazione delle sanzioni.

10 agosto 2015