La mega campana

La mega campana

Egregio Direttore,

siccome so che i suoi lettori sono assidui visitatori dell’Expo, anche per via dello stand del Tortonese che è ospitato all’interno della cascina Triulza, volevo segnalare la campana commemorativa di notevoli dimensioni che è stata recentemente installata all’Expo: ben 850 kg di bronzo puro, realizzata dalla Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone, in provincia di Isernia, la più antica azienda al mondo nonché millenaria fonderia di campane, che rappresenterà il Molise a EXPO 2015.


La famiglia Marinelli, oggi autorevolmente rappresentata dai fratelli Pasquale e Armando, costituisce uno dei simboli nobili e preziosi dell’Italia che produce, lavora e lascia il segno nell’arte.

La campana di Expo 2015 è un’opera unica, capolavoro artistico e artigianale di cesello a mano e decorazione.

Si devono infatti alla Pontificia Fonderia di Agnone, e al celeberrimo indimenticato patriarca della dinastia – Pasquale Marinelli e alla sua signora Clara Vecchiarelli – zii degli attuali contitolari, le più celebri campane oggi presenti nel mondo: da quelle della Torre di Pisa a quelle commemorative benedette da Pontefici quali Pio IX, Giovanni XXIII, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Papa Francesco.

La campana inaugurata mostra infatti nei suoi rilievi ornamentali il logo di Expo e gli stemmi del Comune di Milano, della Regione Molise e del Comune di Agnone, ma anche le immagini stilizzate della “Ndocciata” e di San Francesco Caracciolo, morto nella cittadina alto molisana e patrono dei cuochi d’Italia.

scandurra E

Maurizio Lorys Scandurra

Inoltre sui lati della campana sono raffigurati due tra i più importanti dipinti conservati a Milano: la “Canestra di frutta” di Caravaggio e “L’ultima cena” di Leonardo Da Vinci.
Alla cerimonia solenne hanno preso parte molte autorità, tra cui il Sottosegretario alla Cultura, On. Francesca Barracciu, e il Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, oltre a Maurizio Cacciavillani e Francesco Marcovecchio, rispettivamente vicesindaco e sindaco di Agnone.
A quest’ultimo è spettato il compito di svelare la copertura tricolore dall’opera d’arte creata lo scorso 20 luglio dalla Pontificia Fonderia Marinelli e costata mesi di lavoro e preparazione prima della recente fusione estiva che rimarrà esposta all’Expo Gate cittadino agnonese, area pedonale permanente dal 1° al 23 agosto, per essere poi consegnata alla città di Milano durante la manifestazione “Il Giorno del Fuoco” del 26 settembre prossimo, quale simbolo di gemellaggio culturale autentico e rispetto delle tradizioni secolari fra la Regione Molise e la Regione Lombardia.

Maurizio Lorys Scandurra, esperto di campanologia

4 agosto 2015