minoranza- QCosa pensare della Giunta-Bardone che spaccia la normale amministrazione per iniziative realizzate dagli assessori e le sbandiera ai 4 venti come se avesse realizzato chissà cosa?

Risposta semplice: lo fa perché deve mitigare la grande speranza dei tanti tortonesi che avevano sperato in un cambiamento e dopo un anno di Amministrazione sono rimasti fortemente delusi dall’operato del sindaco Gianluca Bardone e dei suoi collaboratori.


Questo in sintesi il pensiero della minoranza nella conferenza stampa convocata martedì pomeriggio in municipio, per dare la giusta dimensione alla lunga sfilza di iniziative che la Giunta- Bardone, la scorsa settimana aveva detto di aver realizzato.

Tutti i consiglieri di minoranza avevano in mano l’articolo del nostro giornale, l’unico ad aver pubblicato integralmente il lungo documento della Giunta con l’elenco delle 87 iniziative attuate che hanno suscitato le ire dei consiglieri.

“La maggiorparte di quell’elenco – ha detto Giovanni Ferrai Cuniolo – è ordinaria amministrazione come l’accademia di musica che organizza spettacoli e saggi, cosa dovrebbe fare e non quello? Oppure festa come santa Croce, San marziano, Cantarà e catanaj che sono state sempre organizzate. La realtà è che questa Giunta ha un bilancio deludente, e la gente è delusa perché si aspettava un cambiamento che non è arrivato. Abbiano assistito a un totale immobilismo: nessun rilancio della città anche se noi abbiamo fatto tutto il possibile per stimolarla. Tra l’altro nel lungo documento della Giunta-Bardone non è stata citata la collaborazione con la minoranza.”

“Le 87 iniziative della Giunta-Bardone sono una favola, in realtà siamo noi, la minoranza che abbiamo dettato le linee guida della Giunta –Bardone. Una delle poche cose buone che hanno fatto è stata la gestione dell’emergenza nell’alluvione, e facciamo un plauso al settore dei lavori pubblici, ma il resto è tutto da rivedere. Per l’ospedale siamo stati noi a chiedere un consiglio comunale aperto, per l’Inps il Comune non ha mai fatto nulla ed è stata Nuova Tortona lo scorso anno ad attivarsi subito, stessa cosa per la sede della Polfer: io ed Elena Piccinini ci siamo mossi incontrando il dirigente nazionale della Polfer. Il problema della sicurezza Bardone l’ha affrontato in ritardo, il Comune nelle frazioni non c’è mai andato, sul Centro Giovani non si sa più nulla mentre per la Graziano ne parleremo in Consiglio con una mozione.”

“Mi rendo conto che tute le amministrazioni vogliono far vedere a chi l’ha votato che hanno fatto qualcosa, ma le 87 iniziative divulgate nel documento della Giunta sono aria fritta e pura propaganda per mitigare il forte malcontento dei tortonesi, che sono delusi. In quell’elenco ci sono quasi tutte iniziative che gli uffici svolgono regolarmente, non c’è nessuna iniziativa di rilancio per Tortona e per il lavoro.”

“l’l’esposto ala Corte dei Conti per l’ospedale – ha aggiunto Danilo Bottiroli – è stato fatto grazie alla nostra mozione tanto per fare un esempio, ma ciò che colpisce della Giunta-Bardone è la mancanza di risposte: per i lavori del Pronto Soccorso, ai No Tav per i controlli nelle cave, agli stesi cittadini. Abbiano un’ Amministrazione comunale che non comunica con la gente ed è molto grave.”

23 giugno 2015