carabinieri - QI Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria e della Stazione Alessandria Cristo hanno denunciato rispettivamente per ricettazione di una bicicletta e per tentato furto di una bicicletta un cittadino della Guinea di 27 anni e un cittadino italiano di 30 anni, quest’ultimo pregiudicato e sorpreso in passato più volte a rubare delle biciclette. L’italiano veniva fermato il 01 giugno alle ore 12.30 in corso Acqui dopo essere scappato da via Paolo Sacco dove aveva tentato di rubare una bicicletta dalle cantine di un palazzo.

Un uomo residente nel palazzo vedeva il 29enne che stava per uscire dal condominio con una bicicletta da donna e, insospettito per non averlo mai visto, ha chiamato i carabinieri. Il 30enne, vistosi scoperto, lasciava quindi la bicicletta e scappava verso il centro seguito dal testimone per un tratto di strada, venendo intercettato dalla pattuglia ella Stazione Alessandria Cristo che lo bloccava e lo accompagnava in caserma per denunciarlo per tentato furto.


Il giovane è già ben conosciuto perché più volte fermato con biciclette rubate o mentre tentava di rubarle. L’intervento della gazzella del Radiomobile invece era delle ore 15.30 circa del 1° giugno presso l’ostello di piazza Santa Maria di Castello dove un cittadino italiano aveva visto entrare un cittadino extracomunitario che conduceva la bicicletta rubata alla moglie giorni prima.

Lo aveva notato in via Guasco e, mentre lo seguiva, aveva chiesto l’intervento di una pattuglia che giungeva quando il giovane era già entrato nell’ostello. Tramite il personale che lavora nella struttura, i militari identificavano il giovane straniero che pochi minuti prima era entrato nella struttura, il quale veniva denunciato per ricettazione visto che era in possesso di una bicicletta rubata che veniva così restituita al legittimo proprietario. Entrambi venivano denunciati all’Autorità Giudiziaria per i reati commessi.

6 giugno 2015