mitica QSe l’edizione 2014 de LaMITICA CICLOSTORICA è stata contraddistinta da nuvole basse, vento e scrosci di pioggia il fine settimana appena trascorso ha regalato a tutti i ciclostorici convenuti a Castellania per la IV edizione (edizione zero compresa) de LaMITICA Ciclostorica per i Colli di Coppi VII tappa del Giro d’Italia d’Epoca, una due giorni di sole sfavillante, un vero inizio d’estate in grande stile, nel nostro caso, “vintage” e all’insegna del ciclismo d’epoca. Nella piccola, ma ricca di suggestioni uniche ed emozionanti, Castellania -località che diede i natali al mitico Fausto Coppi e al fratello Serse (in cui oggi, 29 giugno, ricorre l’anniversario della morte)- già a partire da venerdì 26 giugno i primi espositori di bici e accessori d’epoca hanno iniziato ad animare la piazza antistante il mausoleo dei f.lli Coppi facendo confluire i primi visitatori appassionati di ciclismo d’epoca ed accendendo la curiosità dei tanti ciclisti in transito.

mitica 2QSabato 27, posizionati tutti gli espositori del mercatino ciclo-vintage, provenienti anche dalla vicina Francia, ed iniziato l’afflusso a Castellania dei primi Ciclostorici partiti anche da Austria, Gran Bretagna, Svizzera e Olanda per partecipare a LaMITICA Ciclostorica, alle ore 17:00 l’organizzazione, come da programma, ha dato il via a LaMITICA Cronoscalata d’Epoca Castellania – Sant’Alosio. Al via 16 ciclostorici -13 uomini e 3 donne- che hanno messo in scena una sfida all’ultimo secondo ma anche una vera e propria gara di cultura ciclistica. La formula infatti prevedeva che ogni partecipante, dopo lo start del cronometro, ma anche e soprattutto dopo aver superato la linea dell’arrivo, doveva rispondere ad una domanda (domande e risposto sono state fornite alla iscrizione ella crono per essere memorizzate) sulla storia del ciclismo focalizzata attorno a Fausto Coppi.


L’eventuale errore nelle risposte naturalmente ha attribuito secondi di penalizzazione nel tempo finale. La spassosa sfida tra cronometro, risposte esatte e penalizzazioni ha visto vincere per gli uomini Dario Calcagno di Torino che con il tempo di 2’25” si è aggiudicato la maglia ufficiale dello scalatore del Giro d’Italia offerta da BANCA MEDIOLANUM, seguito da Conca Stefano di Fabbrica Curone con 2’26” e da Previtali Paolo di Bergamo con 2’46”.

Per le donne la vincitrice Guicciardini Elisabetta di Firenze che con il tempo di 2’37” si è aggiudicata l’orologio offerto da FESTINA precedendo Deborah Piazza di Lecco e da Susy D’Agostino di Tortona che hanno fatto segnare lo stesso tempo 3’21”. Premiato anche Maurizio Caggiati di Parma per aver impiegato il miglior tempo con una mitica bicicletta dei primi del ‘900 ovvero 3’37”.

L’organizzazione dell’edizione 2015 de LaMITICA Ciclostorica è stata resa possibile grazie al contributo della Fondazione Cassa Risparmio di Tortona e Chiara Gas Servizi a cui va un particolare ringraziamento da parte del Comitato Colli di Coppi, così come un ringraziamento, per il prezioso aiuto\va a Croce Verde di Villalvernia, all’ANA Sez. di Alessandria Prot. Civile Alpina, Club CB Pupo di Tortona, Gr. Protezione Civile Novi L., Pozzolo F., Valle Scrivia, Ass.ne Naz. Carabinieri Tortona, ad AVA Ass. Volontari Ambiente, e a tutti coloro che a titolo gratuito si sono resi disponibile per garantire la sicurezza sui tre percorsi e permesso l’allestimento di tutti gli eventi correlati.

29 giugno 2015

mitica L