Paolo Mighetti

Paolo Mighetti

La manifestazione del 23 maggio alle 15 in Piazza della Libertà ad Alessandria, sarà un momento fondamentale per la nostra provincia. Sabato dimostreremo al Partito Unico delle Grandi Opere e a chi si è sempre voltato dall’altra parte, che non esiste un Popolo del NO contrapposto al progresso. Esiste invece e solo un Popolo del BASTA contrapposto alle lobbies dello sperpero di risorse economiche ed ambientali. “Basta” lo grideremo a gran voce per le opere che servono solo a chi le costruisce, ai politici in carriera ed ai funzionari corrotti. “Basta” lo diremo anche agli interessi economici e politici che mettono a rischio a rischio l’ambiente e la salute nostra e dei nostri figli.

Dovremo essere in tanti per far capire a questo potere, logoro nelle idee e nell’anima, che deve arrendersi di fronte alle tesi inconfutabili portate avanti da anni. Purtroppo per loro la battaglia si è allargata troppo, le conoscenze sono state condivise e si farà fronte unico per difendere il nostro territorio.


Dalla Val Bormida alla Valle Scrivia e fino ad Alessandria, si stanno muovendo comitati di persone comuni, con nessun altro intento se non quello di tutelare i beni comuni per le generazioni future. Molti non potranno esserci per i problemi più disparati. Ma se per caso volete andare al mare, ricordatevi bene questa data: 23 maggio 2015.

Così tra dieci mesi o dieci anni, se vi renderete conto che l’acqua che bevete o l’aria che respirate sono irrimediabilmente inquinate, sarete costretti a pensare che voi il 23 maggio 2015 eravate al mare.

Paolo Mighetti, Consigliere regionale M5S Piemonte

22 maggio 2015