Marcella Graziano

Marcella Graziano

La veemente reazione del Sindaco, della Giunta Comunale e del PD che attraverso due comunicati  si affrettano subito a difendere l’operato dell’assessore Marcella Graziano, a prescindere, senza neppure attendere le motivazioni che hanno portato la minoranza a chiederne le dimissioni, apre forti interrogativi e fa capire che forse, i 6 consiglieri di opposizione hanno colpito nel segno.

La reazione della maggioranza infatti è stata improvvisa ma soprattutto immediata. Una reazione del genere, così decisa e a priori, a volte persino spropositata,  generalmente si verifica quando c’è qualcosa che non va.


Si cerca subito di correre ai ripari per tamponare la falla, con lo scopo di bloccarla sul nascere, prima che questa diventi una voragine e non si possa più far nulla.

Questo capita anche quando non si è sicuri di aver ragione: si alza la voce per cercare di avere il sopravvento sul nostro interlocutore e farlo smettere, prima che possa andare avanti e farci veramente male.

Qualsiasi persona sicura del suo operato e di aver agito bene non vacilla, non grida, attende di conoscere i rilievi e poi risponde pacamente alle accuse con fermezza, perché sa di essere nel giusto.

Il polverone che ha sollevato la minoranza annunciando la richiesta dimissioni che verrà formalizzata con una mozione nel prossimo consiglio comunale, invece è stata una deflagrazione e questo la dice lunga su quello che, a quanto pare,  accade in Comune.

22 maggio 2015