Il colpo messo a segno a Tortona è stato notevole: due pc portatili, alcuni hard disk, telefoni cellulari ed altro. Tutto “prelevato” da un’auto lasciata momentaneamente in sosta in piazza Milano.

Parte del materiale informatico recuperato, droga e denaro trovato in possesso a CHARIF Hassen

Parte del materiale informatico recuperato, droga e denaro trovato in possesso a CHARIF Hassen

Sembrava fatta per il francese nordafricano che ha “passato” tutto alla sua fidanzata tunisina, ma i carabinieri di Tortona, tempestivamente intervenuti sono riusciti prima ad individuarlo nel piazzale dell’Iper e poi finalmente ad arrestarlo. L’uomo è rimasto rinchiuso nella camera di sicurezza della caserma dei carabinieri per 36 ore dopodiché giovedì mattina, il giudice del Tribunale di Alessandria ha convalidato l’arresto e ha disposto la scarcerazione del ladro con l’obbligo giornaliero di presentazione in caserma a Tortona.


La vicenda risale a martedì scorso, 26 maggio, quando i carabinieri del Nucleo Operativo di Tortona in collaborazione con i colleghi di Villalvernia hanno tratto in arresto Hassen Charif, di 35 anni nato in Francia, di origine nord africana, in Italia senza fissa dimora, resosi responsabile di furto aggravato di due notebook, alcuni hard disk e dei cellulari da un’autovettura, una Citroen C4,   in sosta nella centrale Piazza Milano di Tortona di un tortonese 71enne. L’uomo è stato trovato poco dopo il furto dai militari che lo stavano cercando, visto che il proprietario dell’auto l’aveva visto nei dintorni della propria vettura e, pur non vedendolo rubare, da subito intuiva che poteva essere il responsabile di quanto avvenuto alla sua macchina.

Infatti il 35enne veniva trovato nel parcheggio dell’Iper Oasi di Tortona in compagnia della fidanzata, F.S. 22enne di origine tunisina abitante a Tortona. I due, corrispondendo alle indicazioni fornite dal padrone dei computer sono stati perquisiti e dentro le borse della giovane i militari hanno trovato la merce rubata. Charif, riconosciuto dal proprietario dei computer alla fine ha confessato di essere lui il ladro.

Sempre in esito alla perquisizione l’uomo è stato trovato in possesso di 9 grammi di hashish e circa 600 euro in contanti.

L’uomo e la donna sono stati portati in caserma dove veniva accertato che lo Charif aveva pure dichiarato false generalità ed era clandestino sul territorio nazionale.

L’uomo veniva arrestato per furto aggravato, falsa attestazione a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La donna invece, è stata denunciata in stato di libertà per ricettazione.

Tutta la merce, recuperata dai Carabinieri di Tortona è restituita al legittimo proprietario, mentre la droga ed il denaro sono stati sequestrati.

28 maggio 2015